Tutte 728×90
Tutte 728×90

Porchia: “Abbiamo gli stimoli giusti”

Il capitano rossoblù in vista del match di domenica: “Sono quelle gare in cui bisogna dare il massimo”. E sul 4-4-2: “Io non credo ai moduli ma questa disposizione tattica è più equilibrata. E’ fondamentale restare cattivi sotto porta e concentrati al massimo”.

porchia_di_testa

Il capitano dei Lupi Sandro Porchia

La sfida contro la Reggiana è ormai alle porte e dopo le parole di Toscano, arrivano quelle di Sandro Porchia (32) che carica la squadra in vista della sfida contro gli emiliani. Il capitano elogia la positiva prova offerta dalla squadra a Lanciano e guarda con ottimismo al prossimo impegno. “L’ultimo sfida ci ha dato i giusti riscontri perché la squadra è rimasta concentrata, non ha subìto reti ed ha interpretato bene i dettami tattici che il nuovo modulo impone. Io non credo tanto negli schemi tattici perché è l’approccio dei calciatori che cambia le partite. Ma la squadra è stata cattiva, cinica ed equilibrata, ragion per cui l’obiettivo è mantenere queste caratteristiche perché solo così porti a casa i tre punti”. E continua: ” La vittoria ci ha caricati ed il morale è alle stelle. Aspettiamo la visita degli emiliani e non vediamo l’ora che arrivi domenica perché siamo pronti ad affrontare una grande gara”. E’ ormai chiaro che le idee di Toscano ricalcheranno quelle già viste contro il Lanciano ma negli allenamenti si proverà a collaudare ancora meglio il nuovo modulo. Il problema resta sempre il terreno del Sanvitino, condizionato dalle avverse condizioni climatiche. Porchia spiega la situazione. “E’ dura allenarci sul campo che abitualmente utilizziamo perché è davvero impraticabile. Abbiamo la fortuna di poter provare sui sintetici che reggono bene la pioggia ma la domenica giochi su un campo diverso e soprattutto sull’erba artificiale rischi di affaticare maggiormente la muscolatura, pertanto mi auguro che si possa tornare presto al Sanvitino”. Gli allenamenti, qualsiasi sia il campo che li ospita, proseguono senza sosta e la squadra sembra aver recuperato tanti elementi importanti. La concorrenza aumenta ma non preoccupa nessuno. “Il gruppo ora è al completo ed è importante essere al massimo. Nello spogliatoio c’è un sano antagonismo, ragion per cui non si creano assolutamente problemi ed è solo un bene per il mister che ha più scelta. Inoltre è chiaro che tutti vogliono giocare e questo motivo spinge chiunque a dare il massimo”. L’ultima battuta è sulla “maledizione” che colpisce i rigoristi rossoblù. Biancolino segna ma dal dischetto ha fallito più volte e Fiore contro il Lanciano non ha fatto meglio. E se il prossimo a calciare dagli undici metri fosse proprio il capitano? Porchia sorride ma non si tira indietro. “Abbiamo due tiratori scelti come Fiore e Biancolino che in carriera hanno fatto gol a grappoli su rigore. Siamo sicuramente coperti ma se mi si dovesse chiedere di calciare non avrei problemi a farlo”. (Francesco Palermo)  

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it