Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Le sfide di cartello ci esaltano”

Toscano: “Le sfide di cartello ci esaltano”

Formazione top-secret per il tecnico reggino: “Ho le idee chiare ma aspetterò le notizie che arrivano dai nostri avversari”. E su Fiore: “Da equilibrio e vivacità alla manovra. E’molto importante.

toscano_serioso

Il tecnico silano Mimmo Toscano

Ad inizio settimana, Mimmo Toscano (38), aveva dichiarato che il match contro gli emiliani poteva essere quello della svolta. A giudicare dalla concentrazione e dalle parole del mister, la sua idea non è mutata. “Ci attende un match duro quanto importante. Siamo due squadre che segnano tanto e sarà fondamentale concedere poco e prestare tanta attenzione. Credo che il Cosenza un gol lo farà e spero che si possa rivedere quella squadra che contro le grandi ha concesso poco”. Ed aggiunge. “In questo momento del campionato è vietato sbagliare ma può sempre capitare una prestazione negativa. Per evitare questo sarà fondamentale mantenere alta la tensione e conservare la freddezza e la voglia di vincere”. E Toscano per fare questo ha già pronti gli uomini giusti ma non vuole ancora dare conferme. “Ho le idee chiare ma voglio attendere la giornata di domani. E’ importante capire quali sono le indicazioni che arrivano dai nostri avversari e poi farò le mie valutazioni”. Intanto, sembra scontata la conferma di Fiore sulla linea mediana al fianco di De Rose. Il tecnico motiva così la sua scelta. “E’ un giocatore che da sicurezza alla manovra. Quando è schierato li in mezzo dai suoi piedi possono partire le idee della mia squadra. E’ chiaro che perdi qualcosa in fase di rifinitura ma con Fiore schierato al centro guadagni tanto in mezzo al campo e permetti a Danti di stare più vicino alla porta”. A tal proposito, l’ultimo pensiero è dedicato ai quattro under che, dalla Serie D, si sono resi protagonisti del cammino vittorioso del Cosenza. Domani Chianello, De Rose, Bernardi e Danti, dovrebbero essere nell’undici titolare. Toscano è orgoglioso. “Sono felice perché questi ragazzi hanno iniziato con noi ed ora giocano in Prima Divisione con buoni risultati. E’ motivo d’orgoglio per me e per la società che sa valorizzare questo tipo di risorse”. (f.p.)

Related posts