Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Reggiana: le pagelle

Cosenza-Reggiana: le pagelle

Gabrieli salva due volte il risultato. Biancolino segna e lotta. Maggiolini sembra la controfigura del giocatore ammirato nella prima parte di stagione. Bernardi sotto tono, Fiore fuori ruolo

12_-_biancolino_gol1

Biancolino s’inventa un gol incredibile

Il pareggio, diciamolo, va stretto alla Reggiana che nella ripresa è venuta fuori con tutta la sua forza fisica mettendo in notevole difficoltà i rossoblù. Tra i silani si è distinto il portiere Ugo Gabrieli autore di almeno due interventi decisivi su Maschio e su Rossi. La difesa a quattro sembra però reggere bene. I problemi per Toscano sono soprattutto a centrocampo, con Fiore che in quella posizione è completamente fuori dal gioco, e sulle corsie laterali dove Maggiolini e Bernardi sono apparsi irriconoscibili. L’unico a lottare come un dannato fino allo scadere è Biancolino che realizza un altro gol da cineteca. Ecco le pagelle.
Petrocco 5,5: la punizione di Stefani, seppur deviata in barriera da Rossi, è debole e lui appare troppo lento nello spostamento. Esce per un brutto colpo alla testa
Bernardi 5: nel primo tempo prova a spingere sulla sua corsia andando anche vicino al gol, ma a tu per tu col portiere dimostra di non essere freddo e di avere ancora alcuni limiti tecnici
Porchia 6,5: gioca da gran lottatore anche con una contrattura al polpaccio. Nel secondo tempo un suo salvataggio sulla linea vale quanto un gol
Fanucci 6: meno pulito del suo collega di reparto ma anche lui efficace. Nella difesa a quattro appare molto più sicuro.
Chianello 6,5: si rivede al San Vito dopo molto tempo. Il giovane ragazzo di Paola fa come sempre il suo compito. Nella ripresa sventa un tentativo di contropiede avversario con grande autorità
De Rose 5: non in grande giornata. Spreca tante energie in fase di interdizione che lo rendono poco lucido con il pallone tra i piedi
Fiore 5: Toscano dovrà rivedere la posizione in campo del nostro fuoriclasse. In mezzo al campo appare infatti troppo sacrificato in fase di copertura. Vicino all’area di rigore avversaria tocca solo tre palloni che producono il gol di Biancolino, l’occasione di Bernardi e quella di Scotto.
Maggiolini 4,5: sembra la brutta copia del giocatore ammirato nelle prime giornate di campionato. Il Cosenza ha bisogno di lui e delle sue sgroppate. Deve ritrovarsi al più presto anche fisicamente
La Canna 5,5: si vede che gli manca il ritmo partita anche se con la sua grinta nel primo tempo tiene bene a bada Anderson
Danti 5,5:
pochi palloni giocabili per il furetto silano che nell’unica occasione coglie il palo con un tiro velenoso. Ha corso tanto ma spesso a vuoto
Biancolino 7: ennesimo gol bellissimo del “pitone” che poi sgomita e lotta su ogni pallone che passa dalle sue parti. Strattonato spesso dagli avversari meriterebbe più riguardo anche da parte degli arbitri
Gabrieli 7: gran esordio al San Vito per il ventenne portiere. Due interventi spettacolari che ne esaltano le qualità tecniche. Il primo: volo plastico sotto l’incrocio; il secondo: uscita bassa a chiudere lo specchio della porta a tu per tu con l’avversario
Virga 5: nei minuti a sua disposizione incide poco o niente sulla gara
Scotto 6: nonostante il poco tempo a sua disposizione per poco non regalava la vittoria pesante alla sua squadra.
Toscano 5: il tecnico dovrà rivedere il modulo di gioco e l’atteggiamento tattico dei suoi ragazzi. Fiore al centro lontano dalla porta avversaria è un suicidio e rivedendosi la partita siamo certi lo capirà anche lui.

Related posts