Tutte 728×90
Tutte 728×90

GIudice Sportivo, squalificati 6 giocatori

GIudice Sportivo, squalificati 6 giocatori

Particolarmente colpite la Cavese e il Pescara. Agli abrussesi costa cara la sconfitta conseguita sul terreno della Ternana domenica scorsa.

giudice_sportivoIl Giudice Sportivo ha appiedato sei calciatori dopo aver analizzato i referti arbitrali in seguito alla giornata numero ventiquattro di campionato. Diverse le multe inflitte come al solito a diverse società a causa del comportamento dei sostenitori. Sono state colpite con due squalifiche ciascuno la Cavese e il Pescara. In particolare gli abruzzesi pagano caro il loro comportamento allo stadio Liberati di Terni dove sono rimasti in nove uomini e hanno perso la partita. Ecco nel frattempo tutti i provvedimenti di giornata:


SOCIETA’

AMMENDA
€ 2.000,00 TERNANA CALCIO S.P.A. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze; perchè verso il termine della gara veniva notevolmente rallentata la restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle.

€ 1.500,00 POTENZA SPORT CLUB S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore sei petardi, alcuni di notevole potenza, senza conseguenze.

€ 1.500,00 REAL MARCIANISE CALCIO SPA perchè propri sostenitori, più volte durante la gara, nonostante ripetuti inviti a desistere disturbavano il regolare svolgimento della gara emettendo fischi con fischietto simile a quello dell’arbitro, che veniva costretto ad una breve sospensione dell’incontro, per invitare i dirigenti locali ad intervenire.

€ 500,00 CAVESE 1919 S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni, uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze.

€ 350,00 HELLAS VERONA F.C. S.P.A. perchè propri sostenitori facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.

€ 150,00 RIMINI CALCIO F.C. S.R.L. perchè propri tesserati, durante la gara, danneggiavano la copertura della panchina loro riservata (obbligo risarcimento danni, se richiesti).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER UN TURNO EFFETTIVO

GANCI MASSIMO (DELFINO PESCARA 1936 SRL) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco, LEBRAN FABIO (RIMINI CALCIO F.C. S.R.L.), per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

VITALE SIMONE (DELFINO PESCARA 1936 SRL) entrambe per condotta scorretta verso un avversario, NOCERINO ALBERTO (CAVESE 1919 S.R.L.),

BERRETTI MATTEO (CAVESE 1919 S.R.L.), ANSELMI FABRIZIO (HELLAS VERONA F.C. S.P.A.),

 

Related posts