Tutte 728×90
Tutte 728×90

Coppa Italia, Cosenza beffato nel finale. A Gubbio finisce 2-1

Coppa Italia, Cosenza beffato nel finale. A Gubbio finisce 2-1

I rossoblù di Toscano in vantaggio con Scotto si fanno riprendere dai gol di Gomez Taleb e Marotta su rigore. La qualificazione si deciderà al San Vito.

rigore_gubbio

Gubbio in gol su rigore (foto gubbiofans)

Una sconfitta che lascia però aperta la porta della qualificazione alla finale. Il gol di Scotto regala la possibilità a Toscano di giocarsi il tutto per tutto nella gara di ritorno al San Vito. Ai lupi per passare basterà anche l’1-0.
CRONACA.
Nel Gubbio sono assenti per squalifica capitan Sandreani e Casoli. Il Cosenza gioca in formazione inedita con Olivieri trequartista dietro le punte La Canna-Scotto. In avvio è il Gubbio che prova a mettere paura al Cosenza. Al 4l 4′ Perez con un tiro dal limite impegna severamente Ameltonis che si salva in angolo. Al 26′ la risposta di Maggiolini che con un tiro cross da sinistra colpisce il palo esterno. E’ il preludio al gol che arriva al 30′. Corner di Roselli, la palla arriva sui piedi di Giardina che spara un bolide dal limite. Lamanna respinge come può http://www.cosenzachannel.it/plugins/editors/jce/tiny_mce/plugins/readmore/img/trans.gif, sulla palla si avventa Gigi Scotto che di destro trafigge il portiere umbro. Tre minuti più tardi i silani potrebbero anche raddoppiare con Roselli che con un diagonale di sinistro dal limite sfiora il palo. Al 36′ Rivaldo su punizione costringe agli straordinari Ameltonis. Al 38′ azione pericolosa per il Gubbio. Rivaldo lancia Farina che stoppa la palla di sinistro: la sfera per fortuna centra il palo. Al 43′ Gomez Taleb di testa impegna a terra Ameltonis, ancora bravissimo. Ripresa. Al 58′ Boisfer con un tiro di destro costringe Ameltonis alla parata sotto porta. Quando nessuno se l’aspetta il Gubbio coglie il pari (84′): punizione da destra di Rivaldo indirizzata in area, difesa del Cosenza in bambola, Gomez Taleb si avventa sulla palla e calcia di sinistro al volo: Ameltonis nulla può e palla che si insacca a fil di palo. Il Gubbio ci crede e all’89’ arriva il vantaggio su calcio di rigore. Netta la trattenuta di Virga su Marconi. Dal dischetto trasforma Marotta che deposita la palla in rete a fil di palo. (co.ch.)

Il tabellino:

GUBBIO (4-3-3): Lamanna 7; Anania 6, Fiumana 5,5 (80′ Marconi sv), Briganti 6,5, Farina 6,5; Taddei 6,5, Boisfer 6,5, Rivaldo 5,5; Gomez 6,5, Perez 6, Marotta 6,5. A disp.: Marinelli, Allegrini, Gaggiotti, Bruscagin, Bertinelli, Manzo. All.: Torrente 6
COSENZA (3-4-2-1): Ameltonis 6; Ungaro 5,5, Musca 5,5 (29′ pt Di Bari 5), Scognamiglio 5,5; Virga 6,5, Giardina 6 (18′ st Marsili 5), Roselli 6, Maggiolini 5,5 (27′ st Chianello sv); Olivieri 6 La Canna 5; Scotto 6 A disp.: Gabrieli, Fiore, Danti, Biancolino. All.: Toscano 5,5
ARBITRO: Pasqua di Tivoli.  
MARCATORI: 31′ pt Scotto (C), 39′ st Gomez (G), 44′ st Marotta (G, rigore).
NOTE: spettatori 400 circa, con una quarantina di tifosi del Cosenza (paganti 238 per un incasso di 1.615,00 euro). Amm: Giardina (C), Ungaro (C), Farina (G), Marotta (G), Marsili (C). Angoli: 9-1 per il Gubbio. Recupero: pt 0′, st 4′.

Related posts