Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tubisider, Manna spera nel primo acuto

Tubisider, Manna spera nel primo acuto

Vincere la prima partita stagionale. E’ questo l’imperativo in casa Tubisider Cosenza, di un torneo fino a questo momento sfortunato.

tubisider_campagnanoSabato con inizio alle ore 15,00 la squadra allenata da Francesco Manna giocherà ancora in casa contro la Rari Nantes Napoli. Una classica di altri tempi, quando entrambe le compagini militavano in serie A, in un periodo non troppo lontano che potrebbe sempre ritornare. Sentimentalismi a parte c’è ora da fare i conti con la realtà, dura al momento per i padroni di casa. Un girone di andata chiuso all’ultimo posto in classifica con un solo punto conquistato. Un bottino decisamente magro. Inesperienza, sfortuna e qualche direzione arbitrale hanno decisamente contribuito. Messa alle  spalle l’ultima cocente delusione, ovvero lo scivolone interno della settimana scorsa contro il Cus Palermo, partita che avrebbe dovuto rappresentare la svolta in positivo e invece così non è stato, Spadafora e compagni si sono buttati a capofitto negli allenamenti, anche se penalizzati ancora una volta dal fatto di non potere lavorare nella piscina scoperta. Come dire che continua a piovere sul bagnato per la Tubisider Cosenza. Un handicap, che è auspicabile non si ripeta più e che non ci voleva per il “settebello” cosentino in un momento delicato come preparare la “sfida” con la Rari Nantes Napoli. Contro una delle migliori formazioni del girone, diciotto punti conquistati e il terzo posto in classifica ci vorrà la migliore Tubisider della stagione, quella ammirata fino a qualche settimana fa, vista all’opera con la Newton Payton Bari e il Messina. Quella squadra sarebbe in grado di mettere in difficoltà chiunque, se giocasse con maggiore attenzione. Ma per farlo dovrà e prestissimo tornare ad essere un gruppo e giocare con grinta e determinazione, prima che il campionato possa essere compromesso definitivamente. I margini per recuperare non mancano, c’è da disputare tutto l’intero girone di ritorno, iniziando proprio dal confronto con i partenopei. Il “sette” napoletano rappresenta un osso veramente duro per la compagine cosentina. ” Abbiamo lavorato sodo – commenta il tecnico della Tubisider Manna – i ragazzi sono impegnati tantissimo, desiderosi di cancellare e in fretta la prestazione di sabato scorso. Contro la Rari Nantes non sarà semplice ma dobbiamo provarci e soprattutto dobbiamo crederci, spero che il vento cominci a girare dalla nostra parte”. 

Related posts