Tutte 728×90
Tutte 728×90

Maggiolini nel recupero salva la panchina di Toscano? A Marcianise è pari (1-1)

Maggiolini nel recupero salva la panchina di Toscano? A Marcianise è pari (1-1)

Un punizione dell’esterno sinistro al 97′ regala il pareggio ai silani dopo il momentaneo vantaggio dei padroni di casa con Galizia. Al 51′ da segnalare un rigore sbagliato dai campani con Tedesco ipnotizzato da Gabrieli.

vantaggio_di_galizia

Il gol del vantaggio di Galizia

Chissà se il gol di Maggiolini al 97′ può valere la panchina di Toscano. L’esterno sinistro al fotofinish è riuscito a trovare un pareggio insperato. Il Real Marcinise, infatti, non solo era passato in vantaggio con Galizia (33′) ma aveva leggittimato il tutto con una prestazione sicuramente più convincente rispetto ai rossoblù. I campani, però, hanno sbagliato troppo. Finanche un calcio di rigore con Tedesco (51′) che si è fatto ipnotizzare da un superlativo Gabrieli. Quando tutto sembrava scritto, e con la panchina di Toscano ormai traballante, è arrivato il gol su punizione di Maggiolini che consente ai silani di fare un piccolo passo in avanti in una domenica che, con una vittoria, avrebbe potuto regalare un notevole balo in avanti in classifica. Da segnalare i cori avversari dei tifosi cosentini nei confronti del diggì silano Massimiliano Mirabelli.
CRONACA. Calcio d’inizio affidato al Cosenza che al primo minuto spreca una buona occasione con Maggiolini che da buona posizione calcia alto sulla traversa. La risposta dei campani è affidata a Poziello che viene atterrato da Gabrieli in uscita. Giallo per l’estremo difensore del Cosenza, graziato dal direttore di gara. Sulla punizione successiva il portiere rossoblù si fa perdonare con una miracolo. E’ il Marcianise a fare la gara ma Fiore prova ad accendere la luce trovando però poco spazio. Al 15′ Danti si fa largo fra le maglie dei campani e lascia partire una conclusione che termina debolmente fra le braccia di Fumagalli. Cresce il Cosenza che al 24′ ha l’occasione buona per passare con Roselli che a due passi dal portiere spreca una occasione incredibile. Pesanti intanto i cori dei duecento sostenitori rossoblù contro il direttore Mirabelli. Al 33′ padroni di casa in vantaggio con Galizia che si presenta da solo contro Gabrieli e lo batte con freddezza. Un minuto dopo petardo in campo lanciato dai tifosi rossoblù con Alfano che resta a terra stordito. Partita ferma per tre minuti. Il numero quattro dei campani fortunatamente rientra in campo senza conseguenze. Sono quattro i minuti di recupero concessi dal signor De Faveri. Ripresa iniziata con i padroni di casa vicini alla rete. Al 46′ infatti Tedesco crossa in area e Poziello sfiora il palo con una girata pericolosissima. Al 51′ Gabrieli atterra in area Tedesco. L’arbitro concede il penalty ma il portiere rossoblu ipnotizza Tedesco e tiene a galla i silani. Due minuti dopo Danti ha l’occasione per pareggiare ma da due metri fallisce incredibilmente. Trascorrono i minuti ed il Cosenza è sempre più incapace di imbastire manovre interessanti contro un Marcianise non irresistibile. Toscano prova a dare la sveglia al Cosenza sostituendo Roselli con un giocatore offensivo, Olivieri ma non sembra un cambio in grado di dare la svolta al match. Mancano dieci minuti da giocare ma il Cosenza non è in grado di reagire. All’ 83′ Danti prova la percussione ma viene chiuso prima della battuta. Un minuto dopo entra La Canna per Fanucci. Cosenza tutto in avanti. L’arbitro concede sette minuti di recupero. Al 94′ punizione dal limite per il Cosenza. La Canna disturba la barriera avversaria e colpisce un giocatore. Rosso per lui. A calciare la punizione però ci pensa Maggiolini che trova il bolide del pareggio rossoblù. L’arbitro fischia. Il Cosenza trova il pareggio al settimo minuto di recupero di un match incredibile.

Tabellino:
REAL MARCIANISE-COSENZA 1-1
REAL MARCIANISE (4-3-3):
Fumagalli; Piscitelli, Porpora, Murolo, Tomi; D’Ambrosio, Alfano, Romano (89′ Della Ventura); Poziello (90′ Ciano), Tedesco, Galizia. A disp.: Mezzacapo, Filosa, D’Apice, Ciano, Di Napoli, Della Ventura, Manco. All.: Boccolini.
COSENZA (3-4-1-2): Gabrieli: Fanucci (83′ La Canna), Porchia, Di Bari; Bernardi (56′ Virga), De Rose, Roselli (73′ Olivieri), Maggiolini; Fiore; Danti, Scotto. A disp: Ameltonis, Scognamiglio, Chianello, Marsili, Virga, La Canna, Olivieri. All. Toscano
ARBITRO: De Faveri di San Donà del Piave
MARCATORI: 33′ Galizia, 97′ Maggiolini
NOTE: Spettatori circa 500, di cui una cinquantina di fede rossoblù. Al 51′ Tedesco (RM) sbaglia un calcio di rigore. Espulsi: 94′ La Canna (C). Ammoniti: Gabrieli (C), Fumagalli (RM). Corner: 1-4 Recupero: 4 pt’

Related posts