Tutte 728×90
Tutte 728×90

Real Marcianise-Cosenza: le pagelle

Giornata di gloria per Gabrieli. Il portiere però deve ringraziarel’arbitro che almeno in due circostanze, lo grazia. Difesa da rivedere, attacco impalpabile.

scotto_e_derose_attenti

Per Gigi Scotto prestazione incolore

Un’altra gara che, di sicuro, non entrerà nella storia. Da ricordare ci sarà il gol di Maggiolini al 97′. Nulla più. Cosenza sotto tono al cospetto di un Real Marcianise voglioso di punti. E i silani devono ringraziare anche l’arbitro che, almeno in due circostanze, ha evitato di punire con l’espulsione Gabrieli. La prima dopo pochi minuti quando l’estremo difensore silano, da ultimo uomo, atterra Pozziello. Per il direttore di gara è solo giallo. Poi, sul fallo da rigore su Tedesco, rischia il secondo giallo (sarebbe stata espulsione). In questa circostanza il fischietto di San Donà di Piave sorvola evitando di punire oltremisura i silani. Per quanto concerne la squadra rossoblù in pochi hanno convinto. Difesa e attacco hanno deluso.
GABRIELI: voto 8. Ha il merito di tenere il Cosenza in partita parando il rigore del possibile 2-0. Rischia tanto in due circostanze. L’arbitro prima lo grazia esibendo il giallo e poi evitando di infliggergli la secondo ammonizione.
FANUCCI: voto 5. Lento e macchinoso. Dalle sue parti il Real Marcianise sfonda con troppa facilità.
PORCHIA: voto 5. Stesso discorso fatto per Fanucci. I due sembrano non essere in sintonia.
DI BARI: voto 5. Titubante in alcuni interventi. Non sembra essere a suo agio in una difesa che fa acqua da tutte le parti.
BERNARDI: voto 5,5. Gioca una gara inizialmente accorta. Quando può spingere sembra non avere più birra e Toscano lo sostituisce.
DE ROSE: voto 6. Corre tanto e complica la vita alla mediana del Real Marcianise che, spesso e volentieri, è costretta a verticalizzare con troppa frettolosità.
ROSELLI: voto 5,5. Primo tempo da rivedere. Nella ripresa decisamente meglio.
MAGGIOLINI: voto 6,5. Una discreta prestazione condita da un gol che, a conti fatti, salva la panchina di Toscano almeno per altri sette giorni.
FIORE: voto 5. Predica nel vuoto. E predica poco. Il Cosenza ha bisogno dei suoi spunti per far male. Purtroppo, però, non sembra in giornata di grazia.
DANTI: voto 5. L’errore sotto porta sul fine di gara è di quelli da rimanere allibiti. Qualche spunto sul suo dirimpettaio e nulla più.
SCOTTO: voto 5. Lento e mai capace di poter provare la conclusione in porta. I difensori avversari ringraziano per la giornata di riposo.

ALL. TOSCANO: voto 5.
Il Cosenza gioca poco e male. Il pari finale è una manna dal cielo. Da rivedere c’è molto ad iniziare dalla difesa a tre.

Subentrati:
VIRGA: voto 5. Controlla il suo avversari e nulla più.
OLIVIERI: voto SV. Nulla da segnalare.
LA CANNA: voto 4,5. Meriterebbe un senza voto. Ma la gomitata da cui scaturisce la sua espulsione (era entrato da appena dieci minuti) è da censura.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it