Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Cosenza, brutto ko col Catania. I ragazzi i Petrucci perdono 1-0

Berretti: Cosenza, brutto ko col Catania. I ragazzi i Petrucci perdono 1-0

Lupacchiotti rossoblù al tappeto per via di un gol di Arena a metà ripresa. Compromesso il primo posto, non dovrebbero essere in discussione i playoff.

viscardi_tira_jpgIl Cosenza non risponde al successo del Siracusa ottenuto sabato contro il Catanzaro e perde in casa contro un mai domo Catania. Decisiva la rete siglata da Arena sugli sviluppi di un corner. CRONACA. I padroni di casa iniziano con il piede premuto sull’acceleratore e già al 4′ impensieriscono La Fauci con Martino. Al 18′ lo stesso calcia teso un corner sul quale irrompe di testa Salandria. La zuccata del rosso attaccante  della Berretti di Petrucci termina alto sulla traversa. Al 24′ Sommario prova il destro dalla distanza, ma la mira è imprecisa. Ci prova qualch minuto più tardi Sposato, ma anche stavolta non va. La reazione del Catania sta tutto in tiro di Perachì che non impensierisce Galeano. Il pubblico presente a bordo campo capisce che è il momento di incoraggiare i ragazzi in campo ed accenna a qualche applauso. L’idea è che, rientrando dagli spogliatoi, il Cosenza possa passare in vantaggio. Al 51′ Salandria viene servito in profondità, ma il suo diagonale non ha fortuna così come il tiro di bomber Viscardi dopo cinque giri d’orologio. L’attaccante scarta tre avversari, ma si decentra e quando tenta di far gol il tiro risulta debole. Nel calcio la legge universale è che chi sbaglia-paga. Petrachi si presenta dalla bandierina e disegna una parabola velenosa che Arena, subentrato da poco, è lesto a spedire in fondo al sacco. Una beffa troppo grande per Petrucci e suoi lupacchiotti.

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2): Galeano,Micieli, Marchio, Sommario (60′ Angelico), Longobucco (75′ Zanfini), Viola, Martino, Sposato (78′ Di Martino), Viscardi, Gagliardi, Salandria. A disp.: Muto, Carlucci, Filippo, Ruffolo. All. Petrucci
CATANIA (4-2-3-1): La Fauci, Nicalizzi, Scolaro, Galletta, Bonaccorso (46′ Arena), Scibilia, Mancuso, Chiappane (85′ Arena A.), Puglisi, Parachì, Nicocia (dal 65′ Maiorana). A disp: Fazio, Bonanno, Cattasi. All. Mascaro
ARBITRO: Montanti di Lamezia
MARCATORI: 70′ Arena
NOTE: Spettatori un centinaio circa. Ammoniti Salandria, Viola, Sommario (CS); Parachì (CA)
 

Related posts