Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rose sceglie Roselli: “Con lui si è sviluppato un buon feeling”

De Rose sceglie Roselli: “Con lui si è sviluppato un buon feeling”

Il mediano del Cosenza non nasconde le ambizioni in chiave playoff: “Una volta raggiunti gli spareggi non bisogna provare a vincerli, ma solo vincerli”.

derose_con_la_palla

Ciccio De Rose palla al piede

Voltare pagina. Ancora una volta il Cosenza ha bisogno di cambiare registro e cercare di conquistare più punti possibile dei 21 rimasti a disposizione.  Gli uomini di Toscano hanno sprecato troppe occasioni nel corso della stagione e non si è riusciti ad andare oltre ai cinque risultati utili consecutivi. “Ci dispiace e ne siamo rammaricati – ammette Ciccio De Rose – ogni volta che avremmo dovuto fare il salto di qualità ci è mancato qualcosa”. Il talentuoso metronomo di centrocampo, destinato a cambiare maglia nella prossima stagione, si rifà alle parole di Fiore che ieri si è espresso sulla situazione attuale della squadra. “Sono d’accordo in parte con Stefano quando parla di inesperienza. D’ora in poi dobbiamo essere più pratici e meno tecnici, a questo punto del torneo è importante fare punti anche se ciò dovesse andare a discapito del bel gioco”. Quella di quest’anno, è stata per il Cosenza una stagione molto travagliata e forse troppe polemiche hanno intaccato in negativo le prestazioni dei lupi. “Sicuramente dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale – commenta De Rose – le polemiche che ci sono state sin dall’inizio del campionato non hanno giovato alla causa del Cosenza. Non è un alibi, ma se remiamo tutti nella stessa direzione l’obiettivo dei playoff sarà centrato essendo questo alla nostra portata”.  Da qui alla fine del campionato il Cosenza giocherà tra le mura amiche quattro volte, anche se in più occasioni, tanto amiche non sono state. “Nelle ultime due stagioni il San Vito è stato il nostro punto di forza e non so per quale motivo quest’anno abbiamo lasciato troppi punti agli avversari. Ora non possiamo sbagliare più e dobbiamo dimostrare di essere i veri padroni di casa”. Al mastino di San Vito non manca la grinta, così come non dovrebbe mancare ai suoi coetanei. “La sere B fa gola a tutti, specialmente a noi giovani. Sarebbe un risultato importante da aggiungere al nostro curriculum professionale”. Parlando di compagni di squadra, De Rose non nasconde la buona intesa creatasi con Roselli. “Per me l’importante è giocare e ottenere la vittoria con l’aiuto dei compagni, ma se devo fare un nome, non ho difficoltà ad ammettere che con Roselli ho trovato il giusto feeling che mi permette di fare delle buone giocate”. Azioni che sono mancate nell’incontro casalingo contro il Potenza che ancora fa discutere in riva al Crati. “E’ stata una vergogna lo ammetto, dobbiamo dimenticare assolutamente quella partita e puntare dritto ai playoff. Si tratta di partite da 180 minuti dove dovremo dare il massimo e puntare solo ed esclusivamente alla vittoria senza fare grossi calcoli. Agli spareggi non si deve provare a vincere, ma solo vincere”.    (Stefano Sicilia)

 

Related posts