Tutte 728×90
Tutte 728×90

Coppa Italia: il Lumezzane è l’altra finalista

Coppa Italia: il Lumezzane è l’altra finalista

La formazione di Menichini pareggia (1-1) sul campo del Varese conquistando così la finale contro il Cosenza di Mimmo Toscano 

lumezzaneSarà il Lumezzane di mister Menichini ad affrontare il Cosenza nella finalissima di Coppa Italia. La formazione bresciana ha pareggiato 1-1- sul campo del Varese ed in virtù del risultato di 1-0 dell’andata ha ottenuto il pass per l’ultimo atto della competizione. Eppure il Varese è partito bene ed al 12′ è passato in vantaggio grazie ad una rete di Del Sante bravo a sfruttare un bellissimo assist di Zecchin. Il Lumezzane a questo punto prova a reagire, ma la difesa varesina si difende con ordine senza lasciare varchi. Nel finire del primo tempo, però, per i ragazzi di Sannino si complica tutto perché Del Sante commette un brutto fallo da dietro su Pini venendo espulso. Nella ripresa il Lumezzane entra in campo più convinto e con un uomo in più e dopo vari tentativi al 65′ riesce a pareggiare la gara con Galabinov che con un piattone destro batte Murriero. A cinque minuti dalla fine si ristabilisce la parità numerica. Infatti anche il Lumezzane rimane in dieci per un doppio giallo a Faroni. Nel finale il Varese si spinge in avanti alla ricerca del gol senza però trovare la via della porta consentendo così al Lumezzane di accedere alla finale.  

Il tabellino:

VARESE (4-4-2): Murriero; Grillo (26′ st Buzzegoli), Gentili, Preite, Armenise; Tripoli, Corti, Gambadori, Zecchin (4′ st Osuji); Del Sante, Momentè (11′ st Ebagua) A disp. Grandclement, Camisa, Pisano, Carrozza. All. Sannino.

LUMEZZANE (4-4-2): Trini; Romeo (49′ st Zanardini), Mei, Emerson, Pini; Bradaschia, Calliari, Grippo (11′ st Daud), Faroni; Lauria (35′ st Nicola), Galabinov. A disp. Gazzoli, Checcucci, Picinelli, Diouf. All. Menichini.

ARBITRO: D’Alesio di Forlì (Marchesi di Lodi e Piovera di Seregno).

MARCATORI: 12′ Del Sante (V), 65′ Galabinov (L).
NOTE: Espulsi Del Sante (V) per fallo da dietro, Faroni (L) per doppia ammonizione. Ammoniti: Gambadori, Grillo, Corti, Gentili (V), Grippo, Galabinov (L). Angoli 5-4. Spettatori: 351. (co.ch.)

Related posts