Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pescara-Cosenza: le pagelle

Pescara-Cosenza: le pagelle

Gabrieli incolpevole sui gol, si fa trovare pronto in almeno un altro paio di circostanze. Danti spreca clamorosamente nel primo tempo a tu per tu con Pinna. Bernardi irriconoscibile.

foto_1Nonostante una buona prova, specie nel primo tempo, il Cosenza torna sconfitto da Pescara. Una gara equilibrata e senza enormi sussulti fino al rigore, molto dubbio, concesso per un presunto fallo di Chianello su Sansovini. Lo stesso terzino rivolgendosi al General Manager prima di abbandonare il campo per l’espulsione ha detto testualmente: “Presidè, non l’ho nemmeno toccato”. Sui tre gol presi dal Cosenza, poco poteva fare Gabrieli che in realtà in almeno altre due occasioni ha salvato la porta rossoblù. Attenta la difesa con Di Bari che si è ben comportato come centrale. Solita ottima prova di Roselli, mentre hanno deluso Danti e Bernardi. Ecco i voti:
Gabrieli 6: incolpevole sui tre gol presi, salva in almeno altre due circostanze la porta rossoblù. Splendida la parata sul colpo di testa di Mengoni
Musca 5,5: Dettori nel primo tempo non trova spazio contro il defensore silanoche però nella ripresa si fa saltare facile in occasione del raddoppio pescarese
Chianello 5,5: spinge poco in fase offensiva mentre prova a tenere a bada Bonanni in fase di copertura. Prende ingenuamente la prima ammonizione, mentre il fallo da rigore è molto dubbio
Di Bari 6,5: non dipiace nel ruolo di centrale della difesa. Molto attento in copertura su Ganci che non trova spazio
De Rose 6: buona prova del centrocampista di San Vito che ringhia sulle ccaviglie di Tognozzi tanto che Di Francesco dovrà sostituirlo dalla disperazione.
Scognamiglio 6: sbaglia il colpo di testa del possibile vantaggio in apertura di ripresa. In fase difensiva copre bene, anche se va in difficoltà contro la velocità di Sansovini che lo anticipa nell’occasione del raddoppio
Bernardi 5: l’involuzione del ragazzo di Sambiase è evidente sia sul piano tecnico che atletico. Anche a Pescara manca un gol facile facile spedendo il pallone alle stelle
Roselli 6,5: come al solito corre e pressa per novanta minuti. Un lottatore  vero che non si da mai per vinto
Biancolino 5,5: il gol è solo per il tabellino e la classifica marcatori. Il pitone è apparso nuovamente fuori condizione fisica. I cori dello stadio Adriatico certamente non l’hanno aiutato
Danti 5: ha sulla coscienza quel gol sbagliato a metà del primo tempo. Tutto solo davanti a Pinna spara alle stelle. Gli manca ancora il guizzo che gli consenta di fare il salto di qualità
Virga 5,5: parte benino poi si spegne col passare dei minuti. Ma non era in grande condizione fisica.
Fiore sv
Scotto sv
De Pascalis sv

Toscano 6: ha gli uomini contati è la formazione diventa quasi obbligata. Presenta una squadra molto giovane, ma questo non basta per vedere corsa e grinta per 90 minuti.
(Daniele Mari)

Related posts