Tutte 728×90
Tutte 728×90

Carpe Diem arcigna, il Rogliano non sfonda. Citrarum ad un punto

Il big match della ventiquattresima giornata finisce 3-3. Il Citrarum passeggia sul Città di Cosenza e si porta ad un punto. Sabato prossimo altra sfida da capogiro.

gol_del_roglianoFinisce col nulla di fatto il big match dell’11^ di campionato, che vedeva opposte la Carpe Diem ed il Rogliano. Il Citrarum invece come preventivabile vince a Cosenza ed accorcia sul duo di testa, in attesa dello scontro diretto di sabato prossimo contro la Carpe Diem. Il Kroton grazie alla vittoria di oggi contro la Melitese tiene dietro l’Atletico Catanzaro che batte la Fata Morgana e spera ancora. Il Mirto invece batte la Gallinese e consolida la sua posizione di classifica, mentre in coda cade rovinosamente il Rosarno e vince la Maestrelli. Passiamo alla gara di Donnici dove un roccioso Rogliano inizia la gara a mille creando più di una difficoltà ai padroni di casa, che devono inchinarsi al vantaggio degli all black siglata da Cristiano G. Il vantaggio sveglia i padroni di casa che riescono, con molta fatica a ribaltare il risultato con Abate e Barbuto. Nella ripresa i rossoblu potrebbero allungare sugli avversari, ma sprecano alcune ghiotte occasioni, che invece gli ospiti sfruttano benissimo segnando due reti nel giro di pochi minuti ancora con Cistiano G. e con Gallo. Gli uomini di Tuoto, dopo aver sprecato, sono costretti ad inseguire i roglianesi, raggiunti grazie ad un tiro libero di Abate. Nel finale Carmine Bisignano ha il match ball, ma spara alto da due passi. In definitiva un giusto pari tra due squadre di spessore, che meritano senza un minimo dubbio di occupare la vetta della classifica. Il Citrarum assolve il compitino è batte per 8-0 il Città di Cosenza. Le reti per i tirreni le hanno realizzate Stancati, Marino, Wootton, Ferraro, doppietta di Ribeiro e Aita. Il Kroton batte nettamente la rimaneggiata Melitese ed è molto vicina alla storica partecipazione ai play off. Già nella prima frazione i pitagorici chiudono il discorso, andando al riposo sul 3-0, grazie alle rete segnate da Martino, Scerbo e ancora Martino. Nella ripresa i locali allungano il passo segnando altre due reti con Tricoli e Scerbo. La tripletta di Stuppino rimette in partita la Melitese, che però subisce la rete del definitivo 6-3 di Tricoli. L’Atletico Catanzaro si impone sulla Fata Morgana grazie alla doppietta di un ritrovato Celia. La prima frazione si era conclusa a reti bianche. Nella ripresa i giallorossi hanno impresso un ritmo elevato al match che ha messo in difficoltà i reggini che si sono inchinati alla due reti di Celia. Il Mirto vince contro la Gallinese dopo essere stata sotto. Gli ospiti passano in vantaggio con Neri, ma subito dopo arriva il pari di Benenati. La giovanissima Gallinese non si scompone e passa di nuovo in vantaggio con Cilione, che fissa il parziale. Nella ripresa il Mirto ribalta la situazione grazie alle reti di Morrone e Romano. Il 3-3 lo sigla Praticò B. Nel finale la squadra di casa accelera e trova altre due con Morrone e Romano. Vince anche la Maestrelli contro il Siderno. Tutto nel primo tempo, vantaggio iniziale degli ionici con Campo, pareggio di Condello e rete della vittoria di Marando R.. L’Oratorio S.F. travolge sotto una valanga di reti il Rosarno, 14-6 il risultato finale. A segno per i silani Oliverio, Ferrise, Alessio, Mannarino, Romano, doppietta Foglia, tripletta Cordua e quattro gol Spanò. Per i pianegiani Fiumara tre gol, Megna doppietta e Cannizzaro Domenico.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it