Tutte 728×90
Tutte 728×90

LP1/B: il punto dopo la trentesima giornata

LP1/B: il punto dopo la trentesima giornata

Vittoria pesante per il Portogruaro che trova la vetta della classifica. Pareggio a reti bianche fra Verona e Pescara.

bazzani_golE’ il turno dell’ aggancio del Portogruaro al Verona il trentesimo del girone B di Prima Divisione. La squadra di Calori, infatti, con una vittoria di rimonta e nel recupero a Taranto, a guadagnato la vetta in una cavalcata incredibile a poche giornate dal termine. Nelle altre gare, sconfitte interne pesanti per Cosenza e Andria, mentre il big match fra Verona e Pescara termina a reti bianche. Stasera il posticipo fra Ravenna e Ternana.   

Andria-Real Marcianise 0-1: Brutta sconfitta per la squadra di Papagni che cede l’intera posta in palio alla formazione ospite al termine di una gara comunque equilibrata. Dopo un primo tempo acceso ma sostanzialmentecorretto, gli ospiti alzano il ritmo della gara e la rete decisiva arriva al 71′ su un errore del portiere pugliese Spadavecchia che respinge sui piedi di Tedesco, pronto alla deviazione vincente. Niente da fare per gli uomini di Papagni che perdono fra le mura amiche e domenica prossima dovranno affrontare la Cavese.

Cosenza-Rimini 0-3: A nulla serve il cambio in panchina ai rossoblù che perdono nuovamente davanti al loro pubblico. Di Longobardi, Tulli e Giacomini le reti ospiti per una vittoria finale pesante e netta. Al Cosenza solo la consapevolezza di dover cambiare subito il trend negativo di risultati per non rischiare di doversi guardare dalle inseguitrici.

Foggia-Pescina 2-0: Successo pesante per i diavoletti rossoneri che nello scontro salvezza con gli abruzzesi conquistano tre punti ed agganciano in classifica i cugini dell’Andria. In uno Zaccheria gelato dal freddo e dalla pioggia, la squadra di casa va in vantaggio con Burzigotti che di testa fulmina Bifulco e dopo uno sterile possesso palla del Pescina arriva anche il raddoppio firmato da Colomba a dieci minuti dal termine.

Potenza-Cavese 1-0: Quattro punti in due partite per un Potenza già retrocesso ma capace di trovare le motivazioni giuste contro una Cavese reduce da un lungo filotto di prestazioni positive. Ad onor di cronaca la partita è stata brutta e giocata solo dai padroni di casa, capaci di trovare il vantaggio al 4′ con una conclusione di Magliocco. Nel secondo tempo la squadra di Stringara non è riuscita a ribaltare il risultato e le uniche due conclusioni a rete sono state per i padroni di casa che hanno sfiorato il raddoppio. Complimenti al Potenza, capace di fare risultato in un campionato che non ha più nulla da regalare alla formazione lucana.

Reggiana-Giulianova 1-0: Tre punti pesanti con il minimo sforzo per gli emiliani, subito in vantaggio all’11 con un calcio di rigore trasformato da Saverino. Nella ripresa il Giulianova ha avuto subito su penalty l’occasione del pareggio ma Tomasig è riuscito a neutralizzare la conclusione dagli undici metri. Da segnalare una traversa colpita dal giovane Castiglia per la squadra di Dominissini, contento per il risultato ma non per la prestazione offerta dai sui uomini.

Taranto-Portogruaro 1-2: Vittoria pesante per la squadra di Calori che con i tre punti conquistati a Taranto aggancia il Verona in vetta alla classifica. I pugliesi erano passati in vantaggio con Prosperi allo scadere della prima frazione ma la reazione degli ospiti nella ripresa è stata veemente ed ha prodotto il pareggio di Marchi al 56′ e il gol vittoria nel recupro di Cunico, vero e proprio trascinatore di una formazione che merita il primato in classifica.

Verona-Pescara 0-0: Pareggio a reti bianche nel big match della trentesima giornata fra la capolista scaligera e la squadra di Di Francesco che ad onor del vero ha disputato una gran partita sotto gli occhi di più di 18 mila spettatori. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa gli ospiti hanno provato più volte a far breccia nella forte difesa scaligera che ha mantenuto risultato e primato, seppure in coabitazione con il Portogruaro.

Virtus Lanciano-Spal 1-3: Un altro risultato positivo per gli estensi che si portano a soli 4 punti dalla zona play off e inguaiano il Lanciano, ad una sola lunghezza dalla zona calda della classifica. I padroni di casa erano riusciti a passare in vantaggio con una rete del solito Sansone ma gli ospiti, con una grande reazione, hanno ribaltato il risultato nella prima frazione con Cipriani e Rossi. Nella ripresa il Lanciano, complice l’espulsione di Cabeccia, ha cercato la via del pareggio ma la rete di Smit ha chiuso i conti regalando agli estensi un successo fondamentale per una salvezza ormai ad un passo. (Francesco Palermo)

Related posts