Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Potenza: la Procura della Repubblica apre un’inchiesta

Cosenza-Potenza: la Procura della Repubblica apre un’inchiesta

Portata a termine l’indagine conoscitiva, il Procuratore Granieri ha deciso di andare a fondo su richiesta di Palazzi. Sulla partita pare ci sia una puntata sospetta di 20mila euro sul segno 2. Atteso un comunicato del club rossoblù.

cosenza-potenza

Una fase di Cosenza-Potenza

La notizia è di questa mattina e riguarda l’esito dell’indagine conoscitiva anticipata tempo addietro da Calabria Ora. In seguito alla sconfitta interna del Cosenza contro il Potenza per 0-2, il quotidiano in questione svelò che la gara era attenzionata dalla Questura di Cosenza per valutare se ci fosse stato effettivamente un flusso di giocate anomale sul segno 2. Chiusa l’indagine conoscitiva, il Procuratore Capo della Repubblica di Cosenza, Dario Granieri, ha deciso di aprire un fascicolo per andare a fondo alla faccenda. A far saltare il banco pare sia stata una puntata di 20mila euro effettuata sul segno 2. 
I FATTI. Dopo la fine della partita disputata lo scorso 7 marzo dagli spalti del San Vito partì il coro “venduti-venduti”. Sul rettangolo verde Porchia e soci si arresero alla doppietta di Evangelisti che regalò alla formazione lucana un insperato quanto clamoroso successo. Calabria Ora in seguito riportò che la Squadra Mobile di Cosenza avviò un’indagine conoscitiva e che a far aprire gli occhi agli agenti non furono tuttavia i cori del pubblico di fede silana, ma le notizie arrivate alle orecchie di qualche inquirente già nella giornata di venerdì e che davano il Cosenza perdente. Le “soffiate” proseguirono nella giornata di sabato e anche qualche ora prima del fischio d’inizio, con crollo vertiginoso delle quotazioni. Le chiacchiere di una sconfitta diventarono così qualcosa di più concreto di un semplice discorso da “bar dello sport”, tanto da spingere gli agenti della squadra mobile di Cosenza, come detto, ad avviare  un’indagine conoscitiva, finalizzata a verifiche e controlli all’interno delle agenzie di scommesse di Cosenza, dell’area urbana e dell’hinterland per controllare quanti, casomai sotto l’effetto del “passaparola”, avessero puntato soldi sulla vittoria del Potenza.
LE NOVITA’. Dopo l’acquisizione formale del materiale e la trasmissione alla Procura Federale, Palazzi ha inviato una lettera al Procuratore Capo della Repubblica di Cosenza Dario Granieri chiedendogli di aprire un’inchiesta giudiziaria e verificare se effettivamente fu commesso qualcosa di non legale. In particolare, pare che siano state rilevate alcune puntante anomale, di cui una di 20mila euro sul segno 2. In serata si attende un comunicato del club in merito alla vicenda.   (cosenzachannel.it)

Related posts