Tutte 728×90
Tutte 728×90

Squash, La Piquè di Rende passa in finale nazionale

Squash, La Piquè  di Rende passa in finale nazionale

La squadra d’oltre Campagnano corona il campionato Italiano a squadre nel migliore dei modi, per il secondo anno consecutivo raggiunge la fase finale.

squadra_piquIl quartetto del presidente Francesco Toscani capitanato da Salvatore Speranza dopo aver superato nei mesi scorsi il girone interregionale, arrivava nel capoluogo toscano per disputare le semifinali nazionali che garantivano l’accesso alle prime 12 squadre italiane. Trasferta ancora più insidiosa a causa dell’infortunio a Dimitri Diamadopoulos  stella della squadra calabrese. La Piquè schierava quindi come testa di serie il sudafricano Sean Wilkinson, n.2 Salvatore Speranza, n. 3 Riccardo Santagata e come componente femminile l’inglesina Lorna Russell. La formula era quella di 3 set a 15 punti per ognuno dei 4 giocatori, quindi la somma aritmetica dei punti conquistati decideva la squadra vincitrice.nel raggruppamento fiorentino , dove si erano già qualificate Bologna e Firenze , la Piquè Superata la squadra di Treviso per 145-116 l’avversaria da eliminare rimaneva lo squash Foligno. Iniziavano  come da regolamento le teste di serie n.3, quindi il giovane Riccardo Santagata doveva vedersela con l’avversario umbro Granocchia . La partita veniva letteralmente stravinta da Riccardo con i seguenti punteggi 15-5, 15-3, 15-0. Era la volta di Sean Wilkinson che contro Massimo Ricci vinceva per 11-15, 15-6, 15-4. Nel terzo incontro scendeva in campo Lorna Russell che strapazzava la sua avversaria Granocchia per 15-3, 15-9, 15-4. Ultima e decisiva partita per mister Salvatore Speranza contro Diego Simoni che dopo aver perso il primo games per 10-15 si riprendeva e si aggiudicava per 15-6, 15-14 i restanti set. Battuti tutti e quattro gli avversaRI , la Piquè vinceva la gara col punteggio complessivo di 171 a 94. Dal 4 al 6 Giugno la squadra rendese si recherà  presso il centro federale di Riccione dove i 12 team qualificati si daranno battaglia per aggiudicarsi l’ambito titolo di squadra campione d’Italia 2010. A Riccione scenderanno in campo oltre ai migliori giocatori italiani anche alcuni tra i più  forti  professionisti stranieri in circolazione, visto che ogni squadra potrà schierare 2 prestiti stranieri. Prossimo appuntamento sarà sempre presso il centro federale di Riccione il 24 e 25 aprile dove si giocheranno i campionati Italiani juniores e dove la Scorpion di Rende sarà presente con ben 7 atleti qualificati. Luca Laboccetta negli under 13, Giuseppe e Marco D’Ippolito nell’under 15, Riccardo Santagata nell’under 17 ed infine Matteo Macrì, Giuseppe Laboccetta e Andrea Ottolenghi nell’under 19. Santagata e  Laboccetta cercheranno di bissare il titolo conquistato lo scorso anno.

Related posts