Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza dà segni di vita e rialza la testa. Da Terni arriva un pareggio (0-0)

Partita dai due volti al Liberati. Primo tempo tutto per i rossoblù che hanno sfiorato la rete in tre occasioni. Nella ripresa poche le occasioni da gol per le due formazioni.

11_-_fanucci_sfiora_il_gol_in_rovesciata

Fanucci sfiora il gol in rovesciata

Muove finalmente la classifica il Cosenza che al Liberati trova un pareggio contro i padroni di casa. Ai punti avrebbe sicuramente vinto la squadra di Glerean che nella prima frazione ha colpito una traversa con Biancolino e sfiorato più volte il vantaggio. Nella ripresa le due squadre non hanno creato particolari affanni alle difese avversarie, ma allo scadere Danti ha sciupato una grande occasione per regalare i primi tre punti a mister Glerean. Il Cosenza con questo pareggio resta sospeso a metà classifica a cinque punti dai playout e cinque lunghezze dai playoff. La salvezza è vicina, ma il sogno promozione è praticamente svanito. LA CRONACA: La partita inizia con le due squadre che si studiano senza creare azioni pericolose. Al 7′ bella incursione di Chianello che serve Biancolino, anticipato da un difensore di casa prima della battuta a rete. Tre minuti dopo azione fotocopia della Ternana con Piccioni che conclude una bella discesa sulla sinistra con un cross per Perna. L’attaccante però non trova l’impatto con la sfera. Gioca bene il Cosenza e al 15′ si rende pericoloso. Biancolino in area difende la sfera e fa sponda per La Canna che calcia alto. Un minuto dopo ancora il pitone chiede ed ottiene il triangolo da Danti e calcia trovando pronto Cunzi alla deviazione in corner. Al 20′ sugli sviluppi di un corner Fanucci colpisce la sfera con una rovesciata spettacolare ed insidiosa. Cunzi respinge in corner. Sugli sviluppi Biancolino anticipa tutti e conclude a rete colpendo la traversa.Il Cosenza continua a spingere e al 22′ Danti servito da La Canna si presenta solo contro all’estremo umbro che lo ipnotizza e neutralizza il pallonetto del furetto rossoblù. Occasione sprecata per Danti che avrebbe potuto fare sicuramente meglio. Al 30′ la Ternana si affaccia dalle parti di Gabrieli con Di Deo che sceglie bene il tempo di testa ma conclude alto sopra la traversa. Rispondono i lupi con Danti che semina il panico in area di rigore ma fallisce l’assist per Biancolino. Continua il forcing dei silani e al 37′ è ancora Biancolino a difendere bene la palla in area e servire La Canna che da buona posizione calcia di prima intenzione mandando alto. Al 41′ Danti conquista una punizione da buona posizione per la conclusione di Porchia che però centra in pieno la barriera. Risponde Perna al 45′ ma la sua conclusione termina di poco a lato della porta silana. Un minuto dopo Piccioni su una ripartenza riceve palla da Noviello e sfiora il gol per i padroni di casa. Al rientro in campo i due allenatori non operano alcun cambio. Prima occasione buona per il Cosenza con Biancolino che riceve palla in buona posizione ma viene fermato dalla segnalazione del guardialinee. Risponde la Ternana con Piccioni che nel tentativo di agganciare un buon pallone in area atterra Musca. Occasione mancata e giallo per il calciatore rossoverde. E’ nervoso Piccioni che viene sostituito al 54′ da Giorgini. Al suo posto entra Alessandro. Al 57′ errore di Scognamiglio che si fa soffiare la sfera da Noviello. L’attaccante della Ternana punta la porta ma la sua azione viene fermata dalla difesa silana. Risponde il Cosenza con Bernardi che conclude in porta al 63′ trovando però la deviazione in corner. Il Cosenza torna a spingere. Mancano quindici minuti al termine della gara e le due squadre non riescono a creare pericoli alle difese avversarie. Brutta botta per Porchia al 77′. Il capitano esce con le mani sul volto e al suo posto entra De Pascalis a dare vivacità all’attacco rossoblù. Poco doopo punizione interessante per il Cosenza con La Canna che però calcia nuovamente alto. Le squadre sembrano stanche. Al terzo dei quattro minuti di recupero concessi dal signor Corletto, Danti da solo in area invece di calciare serve Biancolino che viene anticipato in area. Occasione incredibile sprecata dal Cosenza. Il match è terminato. Meglio il Cosenza che ritorna a fare punti. (f. p.)

Il tabellino:
TERNANA (4-2-3-1): Cunzi, Perney (69′ Negrini), Bertoli,Tedeschi, Imbrugia; Costantini, Di Deo;Concas, Perna (87′ Balistreri), Piccioni (54′ Alessandro); Noviello. A disp: Piacenti, Procida, Ferraro, Gonfalone, Alessandro, Negrini, Balistrieri. All: Giorgini
COSENZA (3-5-2): Gabrieli, Musca, Fanucci, Scognamiglio, Bernardi, De Rose, Porchia (77′ De Pascalis), La Canna (87′ Giardina), Chianello; Danti, Biancolino. A disp: Ameltonis, Amico, De Pascalis, Giardina, Scotto, Virga, Marsili. All: Glerean
ARBITRO: Corletto di Castelfranco Veneto.
NOTE: Spettatori circa tremila di cui una cinquantina si supporter ospiti. Ammoniti: Musca, Perna, Piccioni, Costantini, Tedeschi. Corner: 5-5 Recupero: 1′ pt – 4′ st.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it