Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, l’attacco non segna più

Cosenza, l’attacco non segna più

Per i rossoblù solo due gol nelle ultime sei partite di campionato. Il Rimini è l’unica squadra che non ha subito gol dai lupi. Biancolino però ha una media da primato.

errore_danti

Il clamoroso errore di Danti ad Andria

C’era una volta il Cosenza che faceva tanti gol. Adesso sembra che i portieri siano tutti Buffon o che la porta si ristringa terribilmente da calciare sempre fuori misura. Il dato non è dei migliori considerando il fatto che nelle ultime sei uscite di campionato i rossoblù hanno fatto secco il numero uno avversario soltanto in due occasioni. E’ accaduto a Marcianise per puro caso al 95′ su una punizione di Maggiolini deviata da Nikola Olivieri e a Pescara nei minuti finali grazie ad una zampata di Biancolino. Per il resto black-out totale. Potenza, Cavese, Rimini e Ternana sono state graziate dalla  prima linea che fu di Toscano e che ora è di Glerean. A proposito del Rimini, è l’unica compagine che a fine campionato potrà vantarsi di non essere capitolata al cospetto dei silani. Tutte le altre, di riffa o di raffa, una rete l’hanno presa. Tornando a guardare in casa nostra, preoccupa l’astinenza degli attaccanti. Scotto sembra che si sia dimenticato di colpo come si faccia gol: 23 gare senza acuti sono tante anche per un giovane di talento come lui. Danti è bravo a farsi trovare spesso davanti al portiere, ma ha dimostrato di non avere la freddezza giusta per batterlo. Capacità questa che deve acquisire immediatamente in ottica serie B. Rimane Biancolino. Il pitone ha disputato, tra alti e bassi, un campionato tutto sommato positivo e sebbene non sia il principe dei bomber, è quello che ha la media realizzativa più alta: 0,50 come Altinier del Portogruaro. Qualche errore in meno e non ci sarebbe stata partita con nessun altro numero nove del girone B.  (co. ch.)

Related posts