Tutte 728×90
Tutte 728×90

Musca: “Adesso pensiamo a fare punti, poi tireremo le somme”

E sulla difesa aggiunge: “Giocando in maniera spregiudicata rischi di concedere troppo ma il nostro è stato un blocco psicologico che ha interessato tutti”.

musca_a_rimini

Per Musca un campionato sufficiente

Un buon punto a Terni ed una prestazione accorta e convincente hanno rialzato il morale della truppa rossoblù che all’ Hotel Virginia continua la prestazione per il match contro il Ravenna. Ripetere la gara del Liberati è l’imperativo per il Cosenza e per farlo bisognerà ripartire da una difesa che nell’ultimo incontro ha finalmente disputato una buona prova. Emanuele Musca (24) crede in un buon risultato. “Prima del match con i rossoverdi, nello spogliatoio ci eravamo ripromessi di non prendere reti e blindare la difesa. I novanta minuti del “Liberati” ci hanno dato ragione e credo che sarà fondamentale ripetere la prestazione contro il Ravenna perché questo Cosenza può fare davvero bene”. Nulla da eccepire ma ora è il momento di ritrovare una vittoria che manca da troppo tempo al San Vito. “A Terni abbiamo interpretato la gara con lo spirito giusto e sono convinto che abbiamo finalmente invertito la rotta. Ci è mancata solo la rete del vantaggio e siamo stati sfortunati in zona gol ma il nostro obiettivo è centrare risultati e fare punti. Poi tireremo le somme perché adesso non è costruttivo pensare alla zona calda della classifica o ai play off”. Fare punti è l’obiettivo di Musca, non prendere reti quello di Glerean che continua a lavorare sul pacchetto arretrato. Il tallone d’Achille della squadra silana infatti, in questa stagione è stata la difesa, fra le più perforate del girone. Musca spiega i motivi di questo triste record. “E’ chiaro che quando giochi in maniera spregiudicata ti esponi alle offensive degli avversari. Questo Cosenza però, fino a Gennaio ha divertito ed ha fatto bene. Poi però le pressioni si sono fatte sentire sul gruppo e non siamo stati bravi a gestirle. Da qual momento in poi è arrivata una serie negativa e il pacchetto arretrato è stato messo sotto accusa ma sono convinto che quando subisci tanto la colpa è di tutta la squadra”. Una squadra che secondo il difensore salentino, avrebbe potuto far meglio. “Io credo di aver fatto bene perché sia Toscano che Glerean mi hanno dato più volte fiducia. Sono dispiaciuto perché avevamo i mezzi per far meglio ma adesso non è corretto guardarsi indietro ma è più costruttivo pensare a costruire qualcosa di positivo”. L’ultimo pensiero è proprio per mister Toscano. “Con il nostro ex allenatore ho giocato sempre nel girone d’andata e credo di aver fatto buone cose. Poi Toscano ha visto meglio Fanucci e ha dato fiducia a lui ma non abbiamo mai avuto problemi in un rapporto che va avanti anche adesso che c’è stato il cambio in panchina”. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it