Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tubisider, tutto secondo copione

Tubisider, tutto secondo copione

La Newton Payton Bari liquida il settebello cosentino con un secco 12-4.

tubisider_campagnanoPerde ma con onore la Tubisider Cosenza. La formazione allenata da Francesco Manna al cospetto della capolista Newton Payton Bari non ha fatto una piega, giocando con impegno e determinazione, creando non pochi problemi alla titolata avversaria. Non era questa la partita ideale per portare a casa punti, per una classifica che piange, ma il “sette” cosentino ha dimostrato di essere formazione ancora viva e per niente spacciata. La squadra ha ritrovato il suo spirito di gruppo e una pallanuoto efficace che sicuramente torneranno utili per la fase finale della stagione. Inizio alla grande per i calabresi che sono riusciti a tenere in scacco per tutta la prima frazione i padroni di casa, chiusa meritatamente in vantaggio per 2-1. Poi i soliti errori, un tiro di rigore sprecato e almeno tre palle reti buttate al vento hanno finito col vanificare il tutto. E anche l’espulsione per somma di ammoniozioni di Spadafora alla fine del secondo parziale, fino a quel momento autore di due reti ha certamente influito sull’andamento della gara, così come qualche decisione arbitrale sfavorevole. Il Bari ha dovuto faticare prima di avere la meglio ed è riuscito a fare sua la partita nel secondo e terzo parziale, dove ha ribaltato il risultato andando a segno sette volte e non subendo reti. Nella quarta frazione la reazione della Tubisider, andata due volte a segno e parziale chiuso sul 4-2 per i padroni di casa. “Lo avevo detto alla vigilia – ha commentato il tecnico della Tubisider, Francesco Manna – che non era da queste partite che ci saremmo aspettati dei punti, ma abbiamo dimostrato di essere in forma pronti a giocarci la salvezza fino alla fine. Oggi siamo stati in grado di mettere in difficoltà la capolista e non era facile ma ci siamo riusciti e questo ci fa ben sperare per il futuro”.

Newton Payton Bari – Tubisider Cosenza 12 – 4
(1-2), (3-0), (4-0), (4-2)
Newton Payton Bari: Tramacera, Schiavo (3), Vettone, Angarano, Provenzale (4), Mannarini (1), Padolecchia, Santamato, Di Pasquale, Sassanelli (2), Merlini (1), Valenti (1), Bartoli. Allenatore: Salvatore Tranchina.
Tubisider Cosenza: Caruso, Boccia, Buonocore (1), Cerzosimo, Colosimo (1), Ranalli, Spadafora (2), Guaglianone, Perri, Manna, Marozzo, Longo. Allenatore: Francesco Manna.
Arbitro: Bonavita

Related posts