Cosenza Calcio

LP1: Il punto dopo la trentaduesima giornata

Portogruaro e Verona vincono e mantengono la testa della classifica. Il Pescara perde a Foggia partita e primato. E’ bagarre in coda con quattro squadre a 39 punti. In due saranno condannate ai play out.

sacilotto_lancianoRestano due giornate da giocare al termine del girone B di Prima Divisione e dopo la trentaduesima qualche sentenza inizia a venir fuori. Giulianova e Pescina infatti, sono matematicamente condannate alla lotteria dei play out e per gli altri due posti sarà lotta aperta per quattro squadre ferme a 39 punti. Ravenna, Taranto, Foggia ed Andria sono condannate a 180 minuti di passione per evitare gli spareggi per non retrocedere. In testa alla classifica invece, Sorridono Portogruaro e Verona che superano le rispettive avversarie e staccano il Pescara, sconfitto a Foggia.
Andria-Pescina 3-0: Sono stati in cinquemila al Degli Ulivi ad esultare per il netto successo dei padroni di casa contro il Pescina,.costretto matematicamente ai play out. Al 27’ prima rete dei pugliesi che arriva su uno sfortunato autogol di Di Bella su cross di Doumbia. Nella ripresa vanno ancora a bersaglio i biancoazzurri con Chiaretti e con Sibilano che di testa inchioda il risultato. Andria a quota 39, la salvezza resta ancora in bilico.

Cosenza-Ravenna 2-2: Pareggio annunciato al San Vito. Primo tempo in favore degli ospiti che trovano due reti con il bomber Piovaccari. Nella ripresa il Cosenza va in rete con Danti e replica con un bolide di De Pascalis che chiude il risultato. Gli ultimi trenta minuti di gioco non fanno registrare alcuna conclusione in porta. Un punto che accontenta entrambe le squadre. Cosenza quasi salvo, Ravenna ancora in lotta per non retrocedere.

Foggia-Pescara 1-0: Vale oro il primo gol in maglia rossonera di Francesco Millesi. La rete del calciatore del Foggia regala a mister Ugolotti un successo pesante contro il Pescara ed una boccata d’ossigeno in una lotta per non retrocedere che vedrà il Foggia impegnato fino all’ultimo minuto della stagione. Gran partita per i padroni di casa che hanno gestito bene il risultato fino all’espulsione di Agnelli. Da quel momento in poi il Pescara ha provato a pareggiare i conti ma i pugliesi con ordine e sacrificio hanno difeso un risultato importantissimo.

Giulianova-Cavese 0-2: Con un secondo tempo impeccabile la formazione campana si impone contro un Giulianova matematicamente condannato a giocarsi i play out. Dopo un primo tempo equilibrato, la squadra di Bitetto ha concesso metri ed occasioni agli ospiti che in dieci minuti, dal 58’ al 68’, hanno messo a segno due reti con Turienzo di testa e Nocerino di rapina, riuscendo così a chiudere partita e molto probabilmente il discorso salvezza. Ora la squadra di mister Stringara si giocherà la permanenza in Prima Divisione in casa con il Foggia. Basta un punto per archiviare una stagione raddrizzata con un girone di ritorno strepitoso.

Lanciano-Rimini 1-0: Vittoria pesante quella ottenuta dai padroni di casa contro un Rimini lanciatissimo in classifica. Di Improta la rete che porta i rossoneri ad un punto sopra alla zona play out estromettendo almeno al momento il Rimini, dalle pretendenti agli spareggi promozione

Potenza-Portogruaro 0-3: Continua il sogno di mister Calori che a Potenza liquida la squadra di Capuano con un secco tris che vale il primato. Mattatore dell’incontro Mattielig che apre e chiude il tris. In mezzo il gol del capocannoniere Altinier per un risultato che a 180 minuti dalla fine lancia Cunico e compagni verso un traguardo inimmaginabile all’inizio della stagione.

Real Marcianise-Ternana 4-0: Quattro reti pesanti per il Marcianise che si tira momentaneamente fuori dalla zona calda della classifica. I padroni di casa nelle ultime gare hanno dimostrato di meritare la permanenza in Prima Divisione e anche contro la Ternana, hanno mostrato le qualità espresse fra le mura amiche durante l’arco della stagione. Le due reti per tempo, firmate da Romano e Galizia nella prima frazione, e da Poziello e Manco nella ripresa cambiano poco per la Ternana che approfitta della sconfitta del Rimini e resta in piena zona play off.

Reggiana-Spal 0-1: Pronti via e la Spal va subito in rete con Schiavon che regala agli estensi una salvezza assolutamente meritata. La Reggiana durante il corso del match non riesce a ribaltare il risultato mantenendo comunque un quarto posto da difendere nelle ultime due gare che restano da giocare.

Verona-Taranto 1-0: Torna al successo il Verona che legittima la prima posizione in classifica seppure in coabitazione con il Portogruaro. Il gol di Cangi in chiusura della prima frazione lancia la volata degli scaligeri e condanna il Taranto, risucchiato in piena zona play out. A fine gara scontri fra le tifoserie mentre in sala stampa i calciatori pugliesi parlano in un “incubo” e di una situazione in classifica pesante che rischia di condannare Corona e compagni agli spareggi per non retrocedere. (co.ch.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina