Tutte 728×90
Tutte 728×90

LP1-B: Il punto dopo la trentatreesima giornata

In tre per la promozione diretta. Portogruaro-Verona diventa decisiva. Il Pescara supera il Potenza e non molla. Il Foggia trova un punto d’oro a Cava de Tirreni e ipoteca la salvezza. Dura la strada per il Ravenna mentre il Cosenza centra la permanenza in Prima Divisione.

medda_pescaraTutto in novanta minuti in una stagione che ancora non ha espresso i suoi verdetti. Per la Serie B sono ancora in tre a lottare. Il Portogruaro ha pareggiato con il Cosenza rimandando il discorso al prossimo infuocato scontro diretto del Bentegodi. Bene invece il Pescara che supera il Potenza e si giocherà tutto nella prossima partita. In coda, il Cosenza chiude il campionato con un buon pareggio esterno mentre il Foggia trova un prezioso pari con la Cavese ed ha un piede e mezzo in Prima Divisione. L’incubo invece continua per il Ravenna che perde in casa contro il Lanciano ed è in piena zona play out. Capitolo play-off. Al Rimini basta un successo contro il Giulianova che si prepara agli spareggi per non retrocedere e non ha più nulla da chiedere al torneo. L’altro posto se lo giocano Reggiana e Ternana in uno scontro diretto infuocato in terra emiliana

Cavese-Foggia (0-0): Un punto che va bene a tutte e due le compagini quello maturato nel match salvezza a Cava de Tirreni. I padroni di casa a quota 42 sono praticamente salvi mentre il Foggia si tira fuori dalla griglia play out e domenica fra le mura amiche affronterà la Spal che è praticamente con la testa in vacanza.

Pescara-Potenza (2-1): Vittoria doveva essere e vittoria è stata per un Pescara che continua a sperare. Partita aperta dalla rete di Sansovini che ha spianato la strada in un match comunque dall’esito scontato. Nella ripresa arriva il raddoppio di Danilo Soddimo e la rete al 75’ del Potenza firmata da De Simone. Ora gli abruzzesi dovranno vincere in Campania contro un Marcianise già salvo e sperare in un pareggio fra Portogruaro e Verona. Con questa combinazione di risultati per mister Di Francesco sarebbe Serie B ma anche in una eventuale griglia play off i biancoazzurri sarebbero i favoriti per il salto di categoria.

Pescina-Reggiana (2-1): Il risultato che non ti aspetti arriva per una sfortunata Reggiana che rischia di dire addio ai play off dopo un campionato totalmente condotto nelle zone d’alta classifica. Gli emiliani erano anche passati in vantaggio ma nel secondo tempo c’è stata la reazione dei padroni di casa che hanno pareggiato e ribaltato il risultato con Bettini e Cipolla. Una vittoria inutile per gli abruzzesi che condanna la Reggiana a battere la Ternana nell’ultimo match stagionale.

Portogruaro-Cosenza (1-1): Un pareggio conquistato con orgoglio e merito per i rossoblù che hanno finalmente giocato una buona partita contro la squadra di Calori. I padroni di casa erano passati in vantaggio con una rete di Altinier su un erroraccio di Gabrieli ma il pareggio arrivato ad opera di La Canna scaccia i fantasmi dei play out e regala la salvezza in un campionato difficile per il Cosenza. Il Portogruaro con il pareggio è invece costretto a vincere al Bentegodi per brindare ad una promozione storica.

Ravenna-Lanciano (0-1): Risultato inatteso e pesante per i padroni di casa. La rete di Manuel Turchi, giunta al 18’ del primo tempo, regala la salvezza ai rossoneri ma condanna in Ravenna agli spareggi per non retrocedere. Gli emiliani nei 90 minuti che restano da giocare in stagione dovranno giocarsi la salvezza ad Andria ma l’impressione è che per Piovaccari e compagni questo difficile campionato terminerà con gli spareggi per non retrocedere.

Rimini-Verona (3-2): La partita più bella della giornata si chiude al 94’ con la rete di Rinaldi che costringe gli scaligeri a giocarsi la promozione in casa con il Portogruaro e regala al Rimini la quasi certezza di giocare i play off. Gara subito in discesa per i padroni di casa in rete con Longobardi e Nolè, vero trascinatore della squadra. Il Verona nella ripresa pareggia i conti in dieci minuti con Farias e Selva ma al quarto minuto di recupero arriva la rete che regala i play off al Rimini. A Nolè e soci basterà fare risultato nell’ultimo match contro il Giulianova per festeggiare un piazzamento che fino a qualche giornata fa sembrava impossibile.

Spal-Real Marcianise (2-3): Match vibrante a Ferrara dove gli ospiti trovano una gran vittoria e il pass per la salvezza. La prima rete ospite arriva ad opera di Tomi, difensore esterno che continua a segnare. Il pareggio arriva presto ad opera di Rossi al 22’ ma il Marcianise trova il doppio vantaggio con Poziello e D’Ambrosio. Serve a poco la rete del definitivo 2 a 3 di Cipriani. Entrambe le squadre sono meritatamente al sicuro.

Taranto-Andria (1-0): Vittoria pesante per i rossoblù nel derby salvezza di Puglia. La rete di Falconieri al 45’ inguaia l’Andria e regala la salvezza ad un Taranto che a Gennaio puntava dritto alla serie B. I biancoazzurri invece si giocheranno tutto negli ultimi novanta minuti contro il Ravenna. Chi vince è salvo. Da registrare l’esultanza di Vito Falconieri che dopo aver messo a segno il gol salvezza ha zittito il suo pubblico. Risultato? L’attaccante rossoblù è stato messo fuori rosa. Strano il calcio.

Ternana-Giulianova (2-0): La premiata ditta Perna-Perney firma la vittoria che permette alla Ternana di restare agganciata al treno play off. Il Giulianova è liquidato con una rete per tempo ed ora alla squadra umbra basterà fare risultato nel big match contro la Reggiana, per guadagnarsi l’accesso ai play off. (f.p.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it