Tutte 728×90
Tutte 728×90

Porchia: “Voglio restare a Cosenza”

Il capitano spiega: “Abbiamo disputato un finale di stagione pessimo. E’ tutta colpa nostra ma una minima parte è da attribuire anche ad altri fattori”.

porchia_con_la_palla

Il capitano Porchia palla al piede

Zitti tutti ora parla il capitano. Tocca a Sandro Porchia infatti tracciare un bilancio della strana stagione rossoblù. “Difficile digerire un campionato così. La squadra ha subito una involuzione evidente. Fino a dicembre non eravamo secondi a nessuno ed abbiamo battuto squadre molto forti. Poi c’è stato il calo ed è impensabile che una compagine come la nostra non sia riuscita più a vincere al San Vito. Viene quasi da pensare che se non trovavi vittorie esterne pesanti, rischiavi quasi di cadere nell’inferno dei play out”. Analisi corretta e Porchia crede anche di sapere quali sono le ragioni del calo di risultati. “La colpa è tutta nostra perchè non siamo più riusciti ad esprimerci al meglio. E’ chiaro però che qualche responsabilità è da attribuire ad altri fattori che hanno contribuito ad un finale di stagion pessimo”. Il riferimento sembra cadere sui vertici societari e negli ultimi giorni la squadra ha chiesto chiarimenti alla dirigenza. I motivi prova a spiegarli il capitano. “Non è corretto affrontare questi discorsi ne parlare di rottura fra squadra e staff dirigenziale. Inutile nascondere che c’è stato qualche attrito ma è tutto in via di risoluzione e non è giusto montare un caso su questa vicenda”. Chiusa questa stagione “particolare” ora si pensa al futuro. Sarebbe forse utile ripartire da un gruppo di giocatori che hanno il Cosenza nel dna. “E’ importante ripartire subito e provare a programmare un campionato da protagonista per il Cosenza. Io vorrei restare qui perchè dovunque sono stato apprezzato e vorrei essere ricordato per qualche successo in rossoblù. Spero di poter restare con una formazione che possa puntare a vincere”. Ultima battuta a chi chiede se sia stato Porchia a consigliare DeRose ad Ursino. Porchia sorride. “Lo consiglierei a chiunque perchè De Rose è un calciatore pronto al salto di categoria. Ha dimostrato le sue qualità e lo vedo bene a Crotone perchè li ci sono le carte in regole per importi nel calcio che conta. Merita una piazza importante ma la posto del Cosenza lo terrei qui perchè se allestisci una squadra in grado di giocarsi il primato, uno come De Rose deve assolutamente fare parte del tuo progetto. (Francesco Palermo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it