Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pagliuso: “Entro sette giorni sceglieremo tra Giannini e Atzori”

Il General Manager rossoblù parla anche di mercato: “Ci piacciono Curiale, Pellicori, Galardo e Franceschini. Restano Fiore, De Rose, Roselli, Chianello, Bernardi e Petrocco”

a_fine_gara_pagliuso_in_campoTorna a parlare Luca Pagliuso, che nel frattempo è diventato papà per la seconda volta, auguri! Si parte dal rinvio dell’assemblea straordinaria. «Si è trattato di uno slittamento tecnico per permettere al Collegio Sindacale di ultimare la relazione finale – spiega in un’intervista a Gazzetta del sud – Quella che dovrà essere presentata al notaio. In quella occasione si ripianeranno le perdite. Toccherà poi alla società decidere l’aumento di capitale sociale. Così come sarà importante capire quali imprenditori ci accompagneranno in questa nuova avventura. Mi auguro che gli altri soci restino tutti al loro posto, e che a questi se ne aggiungano degli altri. Magari sei o sette di spicco, con notevole forza economica. Questo sarebbe il mio sogno per una società di calcio che abbia basi solide». Previsti dunque molti incontri anche con gli imprenditori locali. «Il primo con i fratelli Aiello che sono anche il nostro sponsor ufficiale. Gente appassionata di calcio, da sempre vicino ai colori rossoblù. Non sarebbe male un loro ingresso in società». Per il dopo Glerean, pare che la società abbia le idee chiare. «La prima sedia riguarda Giannini cAtzori. Nella prossima settimana dovremo chiudere con uno dei due». Per quanto riguarda la squadra, grandi manovre in vista, soprattutto in uscita. «Esattamente. Ci sono dei punti fermi intorno ai quali si costruirà il futuro Cosenza. Fiore, De Rose, Roselli, Chianello, Bernardi e Petrocco. Sugli altri valuteremo. Sarà allestita una rosa per un campionato d’avanguardia. Pimpante, fresca, giovane e forte quanto bastia. Tutto questo per far ritornare l’entusiasmo ed i tifosi al “S. Vito”. Una squadra che dovrà esprimere un buon calcio». In arrivo diversi calciatori: «Curiale, Pellicori, Franceschini e Galardo. Col dg Mirabclli abbiamo in programma incontri con Genoa, Inter, Milan, Catania e Palermo. Per capire cosa offrirà il mercato». Infine la situazione Di Marzio: «Con la mia famiglia Gianni ha un rapporto di quasi parentela. Affettivo. Gli è stato offerto un posto importante, da vice presidente operativo. Alla Bettega nella Juve. Ma Di Marzio attualmente ha molti altri impegni, e nel Dna la professione di dg. E siccome quella carica è già occupala dal nostro Mirabclli, se ne riparlerà in futuro». (co.ch)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it