Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tubisider, per la salvezza ora serve solo un miracolo

Tubisider, per la salvezza ora serve solo un miracolo

I ragazzi di coach Manna vanno avanti e sperano nel primo successo stagionale. Poi però la Nautilus Catania strappa i tre punti a Campagnano.

tubisider-cataniaDura tre tempi l’illusione della Tubisider Cosenza di conquistare il primo successo stagionale, ma tutto svanisce nella quarta ed ultima frazione di gioco. Contro la Sportiva Nautilus Catania, il “sette” cosentino perde per 11-9, con tanto rammarico, soprattutto per quell’ultimo parziale dove si è sbagliato moltissimo. Partita equilibrata nella quale Spadafora e compagni hanno fatto vedere delle buone cose, tanto da sorprendere gli avversari e portarsi fino a +4 ad inizio del terzo tempo. E nel momento in cui c’era da gestire il risultato nella Tubisider sono riemersi i soliti errori, quelli che ne  hanno caratterizzato una intera stagione. La squadra nonostante tutto è riuscita a reggere l’urto dei siciliani chiudendo in vantaggio di una rete. Ci si aspettava una reazione ad inizio della quarta frazione ed invece ancora errori, che ne hanno compromesso il risultato finale e perdere di due reti contro un avversario ormai fuori dai giochi lascia l’amaro in bocca. Ed ora diventa maledettamente dura evitare la retrocessione diretta. Nell’ultima giornata la Tubisider Cosenza dovrebbe superare in trasferta il Cus Palermo con otto reti di scarto, un vero “miracolo” sportivo.  (co. ch.)

Il tabellino:
Tubisider Cosenza – Nautilus Catania 9 – 11
(3-2), (4-3), (2-3), (0-3)
Tubisider Cosenza: Caruso, Boccia, Colosimo (1), Gervasi, De Mari, Manna Carmine, Ranalli (3), Spadafora (1), Guaglianone (2), Perri, Manna Gianmarco (1), Marozzo (1), Olivito. Allenatore: Francesco Manna.
Nautilus Catania: Coppa, Savoca (1), Massimino, Cannavò (2), Puglisi (3), Arena Bruno, Arena Tommaso (2), Musumarra, Monteforte (1), Cavallaro, Avellino (2). Allenatore: Sergio Cannavò.
Arbitro: Barbera di Cosenza Nuoto

Related posts