Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, per l’attacco c’è anche il bomber della Rossanese Vegnaduzzo

Cosenza, per l’attacco c’è anche il bomber della Rossanese Vegnaduzzo

La trattativa è già partita, ma il colpo è tenuto in sordina perché gli ionici devono ancora disputare lo spareggio con l’Avellino. In difesa piacciono Stefani e Abbate.

vegnaduzzo_rossanese

Vegnaduzzo, numero 9 della Rossanese

Mentre la rosa di nomi dai quali dovrebbe spuntare il nuovo allenatore si allunga a dismisura (è saltata fuori una lista che comprende Braglia, Gotti, Stringara, Papagni e di nuovo Sonzogni), qualche manovra di mercato viene condotto parallelamente. Fermo restando che Petrocco resterà in rossoblù, si cerca con insistenza Ermanno Fumagalli (28) del Real Marcianise, a detta di tutti gli addetti ai lavori il miglior portiere della Prima Divisione. Per la difesa piacciono molto Mirko Stefani (27) della Reggiana e Matteo Abbate (27) del Gallipoli. Più facile che si arrivi al secondo nonostante abbia disputato un discreto torneo di B. Nome nuovo è quello di Giuseppe Arvia (22), laterale destro (sia basso che alto) cresciuto nell’Empoli. E’ stato per dieci anni capitano delle varie squadre del settore giovanile perdendo una finale di Viareggio contro Balotelli. I genitori sono di Alessandria del Carretto e lui sarebbe felicissimo di giocare vicino casa. La scorsa stagione è stato in prestito prima al Melfi e poi alla Pro Vasto che ne ha acquisito il cartellino in comproprietà. A centrocampo il discorso è relativo perché sarà il nuovo tecnico ad indicare i fari del gioco e i mediani di propria fiducia.Alex Pederzoli (26) del Gallipoli, però, piace a prescendire se arriverà o meno Beppe Giannini. In attacco si punta con insistenza ad assemblare la coppia Alessandro Pellicori (28)-Ciro Ginestra (31), ma sono partiti i contatti con Matias Vegnaduzzo (27) della Rossanese. L’attaccante argentino è stato la rivelazione del torneo di serie D e i suoi 20 gol sono un biglietto di visita niente male. Non è solo efficace sotto porta, ma usa il fisico per dare una mano ai compagni tenendo palla e per far salire la squadra. L’Aversa sarebbe disposta a svenarsi per averlo ed è seguito con insistenza da Lumezzane e Milazzo. (co. ch.)

 

Related posts