Tutte 728×90
Tutte 728×90

I miracoli non esistono: la Tubisider Cosenza retrocede

La squadra di coach Manna conclude il campionato senza mai assaporare una vittoria. Nell’ultima sfida cede al Cus Palermo per 19-4.

tubisider_campagnanoLa Tubisider Cosenza saluta la serie B dopo una sola stagione. La formazione cosentina sconfitta a Palermo dal Cus per 19-4 retrocede direttamente, mentre i siciliani vanno ai play out. Una retrocessione che era nell’aria vista la situazione di classifica e con i cosentini che avrebbero dovuto aggiudicarsi lo scontro diretto con almeno otto reti di scarto. Ma il “miracolo” sportivo non c’è stato. Con una squadra imbottita di giovani volenterosi, il Cus Palermo non ha faticato molto per aggiudicarsi la gara. La Tubisider come sempre ha fatto per tutto il campionato, ha profuso impegno e sacrificio, ma l’inesperienza è risultata determinante in questa gara e in tutte quelle disputate. Il tecnico Francesco Manna alla sua prima panchina in serie B si è dimostrato serio e preparato, dando un gioco e un volto ad una squadra composta soprattutto da giovani provenienti dal vivaio che hanno fatto quanto hanno potuto, pagando limiti caratteriali e tecnici, ma dimostrando però di essere cresciuti, magari non al punto da evitare la retrocessione diretta. Troppi gli errori di partita in partita commessi. Poi anche la dea bendata non è stata di aiuto in qualche incontro dove la Tubisider avrebbe meritato migliore sorte. Resta in tutti, dalla società al tecnico ai pallanuotisti, la consapevolezza di essersi impenati fino in fondo e di avere fatto appieno il proprio dovere e questo è di per sè un risultato da prendere in considerazione. Le basi per un futuro sportivo migliore e per un pronto ritorno in serie B ci sono tutte. E allora in bocca al lupo Tubisider Cosenza!

Cus Palermo – Tubisider Cosenza  19 – 4
(5-0), (3-2), (6-1), (5-1)
Cus Palermo: Cillari, Maritato (1), Fiore (1), Damiano (3), Occhione (1), Lonardo (1), Delisi (3), Limoli, Buttafuoco (2), Calaiò (2), Sicilia (2), Seidita (3), Siragusa. Allenatore: Pietro Occhione.
Tubisider Cosenza: Longo, Assunto, Mazza, Spizzirri, Turco, Scalercio, Nicolai, Mazzotta (3), Santise, Cannataro (1), Avolio, Marozzo, Fasanella. Allenatore: Francesco Manna.
Arbitro: Magnesia di Palermo
 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it