Tutte 728×90
Tutte 728×90

Boxe, Siciliano si conferma nella terza edizioine della “Non solo pugni”

Il giovane pugile III serie classe ’91 si conferma battendo nettamente ai punti Savchuk. Sconfitta ai punti per Antonio Montedoro. Jacopo Sassano fermato dal medico dopo la prima ripresa.

siciliano_attacca_savchuk_sotto_lo_sguardo_di_mister_tallarico_di_spalleSabato 29 maggio 2010 si è tenuta la terza edizione della riunione pugilistica “Non Sono Pugni”. L’evento organizzato dall’ASD Boxe Popolare con la collaborazione di Giampaolo Salerno e dei fratelli Veltri si è svolto sul ring ubicato della palestra popolare dello stadio San Vito. All’evento hanno assistito oltre duecento appassionati della noble art, provenienti da tutta la regione. Assente l’idolo di casa, Gaetano Adduci, fermato in extremis da un piccolo infortunio rimediato in allenamento, gli occhi dei tifosi locali erano puntati principalmente su Francesco Siciliano. Il giovane pugile cosentino – 19 anni ancora da compiere –  era reduce dalla brillante vittoria conquistata nel match d’esordio dello scorso 7 maggio contro il più esperto Racina. Questa volta il giovane boxeur cosentino ha dovuto vedersela con Oleg Savchuck dell’associazione sportiva “Boxe Reggio Calabria”. Il match sin dall’avvio ha visto prevalere Siciliano, che si è aggiudicato nettamente i primi tre round, perdendo di misura il quarto a causa di un richiamo ufficiale dell’arbitro dell’incontro Alfano di Castrovillari.  E’ andata meno bene agli altri due pugili cosentini, entrambi impegnati nel match d’esordio. Nella categoria 75 Kg, Jacopo Sassano, opposto ad Abiuso della Pugilistica Eagles Catanzaro, è stato fermato da un intervento medico al termine della prima ripresa. Il provvedimento, resosi necessario per il riacutizzarsi di un problema al naso già avuto in allenamento, ha infatti costretto il pugile ad interrompere il match. Un vero peccato in quanto Sassano dopo l’emozione iniziale aveva concluso molto bene la ripresa. Nella categoria superleggeri Antonio Montedoro ha dovuto rendere l’onore delle armi al collega dell’As Kroton Boxe, Maurizio Scicchitano, che si è aggiudicato meritatamente il match ai punti. Montedoro ha condotto il suo match con una lucidità fuori dal comune per un pugile all’esordio. Un ritardo nella preparazione e la maggiore esperienza dell’avversario tuttavia non gli hanno consentito di combattere l’intero match ad armi pari. Negli altri incontri i giovanissimi schoolboys Ritiro (Avolio Boxe) e Lizzi (Team Boxe Morello Fuscaldo) hanno pareggiato, Pignataro (Avolio Boxe) batte per Ko tecnico alla seconda ripresa Pirillo (Accademia Bisignano Boxe), Lanzalotto (Kroton Boxe) vince ai punti contro Sio (A.S. Reggio Boxe), Mancuso (Brutia Boxe) vince ai punti contro Arcudi (A.S. Reggio Boxe).

Un successo di pubblico insperato ed un livello complessivo dei match superiore alle aspettative hanno reso la terza edizione della “non solo pugni” un grande affermazione per il movimento pugilistico regionale. Grandissima soddisfazione anche per la Boxe Popolare che ha ricevuto tantissimi complimenti dalle società ospitate sia per la qualità dell’impianto sportivo che per l’ospitalità dimostrata. Presto i dirigenti dell’ASD Boxe Popolare Cosenza rimetteranno in moto la macchina organizzativa per una nuova riunione, che questa volta si terrà all’aperto. Per quanto riguarda gli atleti, da lunedì i pugili si rimetteranno al lavoro nella palestra popolare in vista dei prossimi impegni di attività ordinaria.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it