Tutte 728×90
Tutte 728×90

Checco Moriero: “Se vengo a Cosenza sarà solo per vincere e tornare in B”

Checco Moriero: “Se vengo a Cosenza sarà solo per vincere e tornare in B”

L’ex allenatore del Crotone ribadisce di essere stato colpito dall’entusiasmo dei dirigenti rossoblù. Poi frena gli entusiasmi: “Fare proclami per ora è un azzardo”.

moriero

Checco Moriero, ex ala di Inter e Lecce

Checco Moriero è l’obiettivo numero uno del club rossoblù. Arrivare all’ex tecnico del Crotone significherebbe portare all’ombra della Sila un allenatore in rampa di lancio che ha sete di vittorie. I contatti risalgono a qualche settimana fa, più una telefonata lunedì scorso. “Ho parlato con alcuni esponenti e siamo rimasti che ci aggiorneremo poco più in là. Abbiamo parlato di una programmazione di base ed onestamente sono stato colpito dal progetto e dall’entusiasmo che c’è a Cosenza. Voler ritornare tra i cadetti è obiettivo importante”. Su Moriero non è mistero che abbiano buttato l’occhio alcune squadre di serie B, ma finito il campionato è ora di tirare le somme. “Non farei problemi a scendere di categoria, ma chiedo delle garanzie sul lavoro. Per arrivare davanti alle altre in Lega Pro non servono nomi, ma ragazzi che sposano le idee del proprio tecnico. Serve tanta comunicazione con l’ambiente e spiegare cosa si vuole fare. Io sono un allenatore particolare che vuole sempre vincere e per fare questo devo operare in sordina. Conta moltissimo il gruppo e quando lo spogliatoio è compatto i presupposti ci sono già”. Per ultimo uno sguardo alla rosa dei Lupi. “Essere accostato al Cosenza per ora è un azzardo. Fiore è calciatore che fa la differenza in Lega Pro e messo in condizione di esprimersi al meglio. Ho dato occhiata a chi è sotto contratto ed è un buon organico”.  (co. ch.) 

Related posts