Tutte 728×90
Tutte 728×90

Iannucci tira un sospiro di sollievo: “Ora siamo tutti quanti più tranquilli”

L’amministratore delegato del Cosenza esprime soddisfazione per l’aumento di capitale, ma “anche tanto dispiacere per l’assenza di De Rose e Salerno”.

iannucci_ad

L’ammnistratore delegato Iannucci

La ricapitalizzazione di ieri sera e la decisione di aumentare il capitale sociale del Cosenza da un milione ad un milione e mezzo di euro ha regalato una ventata di tranquillità a tutto l’ambiente. A commentare quanto avvenuto ieri da notaio Gisonna è l’amministratore delegato Francesco Iannucci, figlio del socio Vittorio che detiene l’1% del club. “Si è sbrogliata la faccenda – spiega – ma ora aspettiamo ovviamente i versamenti. Siamo di certo più tranquilli e si può iniziare a parlare di programmazione”. La conferma che a breve partiranno le grandi manovre per il prossimo campionato arriva subito dopo. “In settimana credo ci saranno  incontri con tecnici e giocatori, ma non è l’ambito che mi riguarda”. Passo indietro e torniamo all’assemblea. “Mi sarei aspettato più partecipazione. I soci assenti mi hanno telefonato e detto che erano fuori sede, però mi è dispiaciuto perché stavo facendo appelli da 20 giorni. La loro assenza è eloquente, anche se Carnevale e Pagliuso garantiranno per tutti perché sono persone serie e avendo preso impegni li manterranno. Del resto siamo a Cosenza, mica in provincia, fare brutta figura non è da loro”. Impossibile non abbracciare l’argomento che riguarda Paolo Oliverio, l’immobiliarista romano che punta il Cosenza. “Sicuramente c’è molto interesse nei confronti della società – aggiunge ad Rlb – perché la situazione economica è molto buona. L’aumento suggerito dalla Covisoc deriva soltanto da una serie di parametri che vanno rispettati, non perché ci sono o c’erano chissà quali pendenze. Essendo un club sano è ambito. Ora dobbiamo verificare se arriveranno offerte concrete. Le trattative per cedere una società di calcio necessitano tempo, quella tra Chianello e Carnevale è durata da dicembre a marzo”.   (co. ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it