Tutte 728×90
Tutte 728×90

La società risponde a Iannucci e si dissocia: “Ci tuteleremo nelle sedi opportune”

La società risponde a Iannucci e si dissocia: “Ci tuteleremo nelle sedi opportune”

Tramite un comunicato il sodalizio silano precisa: “Non risulta che l’ad Iannucci abbia rassegnato le dimissioni all’organo competente, ovvero al Consiglio d’amministrazione”. E sull’aumento del capitale sociale vengono tranquillizzati i tifosi”.

pagliuso_e_mirabelliCosa sta succedendo al Cosenza calcio. Hacker in azione o cosa? “Impropriamente” (come precisato dalla società) è stata usata la mail aziendale per emanare la lettera con la quale l’amministratore delegato Iannucci ha rassegnato le proprie dimissioni. Una lettera dalla quale la società si dissocia. Di seguito riportiamo il testo integralmente il comunicato ufficiale del sodalizio silano. “La società Cosenza calcio 1914 si dissocia in maniera assoluta dalla lettera di dimissioni dell’amministratore delegato Francesco Iannucci inviata agli organi d’informazione a mezzo di comunicato stampa. Si precisa che, venuti a conoscenza del suddetto testo dai giornalisti delle varie redazioni che l’hanno ricevuto (non essendo infatti la lettera stata inviata dal nostro ufficio stampa, ma spedita in modo improprio utilizzando la posta elettronica dello stesso ufficio stampa), questa società si dichiara stupita poiché non risulta che l’ad Iannucci abbia rassegnato le dimissioni all’organo competente, ovvero al Consiglio d’amministrazione. Qualora se ne ravvisasse la necessità, la dirigenza si riserva di tutelarsi nelle sedi opportune. Ricordiamo, per rassicurare i tifosi, che in base alle leggi vigenti del diritto societario, dalla deliberazione dell’aumento del capitale sociale fino alla sottoscrizione del capitale, possono trascorrere fino a 30 giorni e che questa società ha sempre agito nel rispetto delle leggi e sempre lo farà”.

Related posts