Tutte 728×90
Tutte 728×90

Iannucci: “Confermo le mie dimissioni e le mie preoccupazioni”

Iannucci: “Confermo le mie dimissioni e le mie preoccupazioni”

L’ex ad rossoblù interviene su Rlb e su Ten per ribadire: “La CoViSoc vuole la sottoscrizione della ricapitalizzazione non la sola delibera”

ambrosi_iannucci

Iannucci abbraccia
Stefano Ambrosi duranti
i festeggiamenti dello scorso anno

Dopo il caos scatenatosi ieri sera tutti attendevano le sue risposte, e Francesco Iannucci, ormai ex amministratore delegato del Cosenza, non si è fatto attendere. Per prima Iannucci è intervenuto a “Balla coi Lupi” su Rlb confermando in sostanza quanto scritto nella lettera di ieri. “Ribadisco le mie preoccupazioni. Forse qualcuno  – aggiunge le’x ad silano – non ha capito che non basta aver deliberato la ricapitalizzazione. In base ai parametri assegnati al Cosenza dalla Figc, ai fini dell’iscrizione la CoViSoc vuole la sottoscrizione del nuovo capitale. Insomma la sola delibera non basta”. Dunque a nulla è servito il comunicato stampa ufficiale della società. “Dire che ci sono 30 giorni per saldare quanto deliberato ai fini del diritto societario e civilistico è giustissimo, ma purtroppo la CoViSoc non ha gli stessi tempi. Siamo già a quasi metà giugno e siamo in grave ritardo per l’iscrizione. La mia è stata un’uscita forte che spero porti i soci a sottoscrivere il prima possibile le quote societarie deliberate”. Resta però il dubbio sul perchè Iannucci abbia aspettato due giorni, successivi all’assemblea dei soci per uscire così allo scoperto. “All’assemblea di venerdì io ho detto le stesse cose che ho scritto ieri nella lettera. Lettera che ho comunque inviato anche a loro. Tra l’altro era almeno 20 giorni che pregavo tutti i soci affinchè fossero presenti all’assemblea. Purtroppo non è sato così e di questo me ne rammarico”. Sempre su Rlb Iannucci afferma: “Questa mattina ho dovuto fare una relazione alla CoViSoc su quanto deliberato dall’assemblea di venerdì, e speriamo la prendano bene e non ci deferiscano per non aver sottoscritto ma soltanto deliberato”. Successivamente in diretta tv a Ten Iannucci ribadisce questo concetto e aggiunge: “Ieri sera dopo la lettera mi sono incontrato verso mezzanotte con i soci ei dirigenti del Cosenza. A loro ho spiegato tutto, il presidente Carnevala è vero che non si aspettava queste mie dimissioni ma lui meglio di tutti conosce le scadenze del Cosenza e sa che il tempo stringe. Per quanto riguarda i soci che non erano presenti all’assemblea posso dire di aver sentito questa mattina Franco Salerno il quale mi ha riferito la sua volontà a sottoscrivere per le proprie quote la ricapitalizzazione, ma prima devono farlo i maggiori proprietari”. Su questo punto poco dopo Iannucci è ancora “Se venerdì Salerno e gli altri soci fossere venuti con gli assegni pronti per la ricapitalizzazione non credo che gli altri soci fossero pronti a fare lo stesso”.più chiaro:  (co.ch)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it