Tutte 728×90
Tutte 728×90

Lega Pro, entro il 30 Giugno devono essere presentati i documenti per l’iscrizione

 Il Cosenza calcio nel prossimo campionato potrebbe finire anche nel girone A. Rischiano l’iscrizione almeno dieci società, Mantova e Cavese su tutte. Perugia già fallito.

legapro_0Dopo la fine dei playoff promozione che hanno visto trionfare Pescara e Varese, ci si avvicina a passi spediti verso il prossimo campionato. Prima però ci sono alcuni appuntamenti molto importanti per le società che intendono partecipare alla Prima Divisione. Innanzitutto entro il 25 giugno le società dovranno dimostrare di essere a posto con le liberatorie dei calciatori, mentre entro il 30 dovranno essere depositate le garanzie bancarie, che in Prima Divisione significa fidejussione bancaria di 400.000 euro. Tutti questi adempimenti dovranno passare all’esame della CoViSoc che poi determinerà le sue indicazioni. Proprio sulle osservazioni della Commissione di Vigilanza, il Consiglio Federale assumerà le decisioni sulle iscrizioni. Al momento sarebbero almeno una decina le società in difficoltà con le garanzie da presentare per procedere all’iscrizione (Mantova e Cavese quasi spacciate ndr), senza contare il già fallito Perugia che con molta probabilità partirà dalla serie D. Si attenderanno poi i ripescaggi, che saranno ammessi per l’ultima volta.  Il presidente Macalli infatti ha ricordato più volte nel corso della stagione appena conclusa che dal prossimo anno i ripescaggi saranno pressoché aboliti e si procederà con la riduzione delle squadre per girone. Per sapere le società iscritte, ripescate e non si dovrà attendere la seconda settimana di Luglio. Poi si procederà con la composizione dei gironi. La Lega Pro sembra essere indirizzata sulla linea dello scorso campionato quando i girono si fecero a tavolino per evitare “scontri” pericolosi tra società con tifoserie poco amiche. Questo dipenderà molto anche dalle squadre campane che riusciranno ad iscriversi. Non è escluso però che il Cosenza possa cambiare di girone ed essere spostato in quello “A”. Al momento le società che avrebbero diritto alla partecipazione al campionato di Prima Divisione sono:  Alessandria, Andria, Arezzo, Benevento, Cavese, Cisco Roma, Como, Cosenza, Cremonese, Figline, Foggia, Foligno, Gallipoli, Gubbio, Juve Stabia, Lanciano, Lucchese, Lumezzane, Mantova, Monza, Pergocrema, Perugia, Ravenna, Real Marcianise, Reggiana, Rimini, Salernitana, Sorrento, Spezia, Sud Tirol, Taranto, Ternana, Triestina, Veronae Viareggio. (co.ch)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it