Tutte 728×90
Tutte 728×90

Citrarum, fumata bianca per il nuovo tecnico

Sarà Alessandro Stancati l’allenatore della Presti Family Citrarum per la prossima stagione sportiva 2010/2011. 

foto_alessandro_stancatiL’investitura è scaturita al termine di un incontro tra il neo tecnico ed i Direttore Sportivo, Pasquale Russomanno ed il Direttore Generale Paolo Barbarossa.  Alessandro Stancati, classe 1974, guerriero del calcio a 5 calabrese e giocatore di vecchia data esordisce nella stagione sportiva 1992/93 con la Juniores del Cosenza Calcio a 5 che in quell’anno milita in serie A. Da li una carriera ricca di successi e di numerose vittorie nei Campionati di Serie C1 con squadre quali il Cosenza Calcio a 5, la Mediocrati Bisognano, il Cosentia, i Rossoblu; diverse stagioni giocate anche sui campi della serie B con il Cosenza ed il Cosentia in particolare. Stancati è allenatore di nuova generazione, fresco di patentino conquistato lo scorso mese di aprile anche se riveste il doppio ruolo di giocatore-allenatore già da qualche stagione. Dunque la Presti Family, che lo scorso anno ha sfiorato, perdendola per un solo punto, la promozione in serie B, riparte dal suo  “guerriero” nel tentativo di centrare l’importante traguardo. Al termine dell’incontro il neo allenatore ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Seppure la riconferma era nell’aria – ha detto Stancati – l’investitura ufficiale mi rende particolarmente orgoglioso e riconoscente nei confronti di questa società che nell’affidarmi questo ruolo ha scelto la continuità di un progetto. Spero – ha concluso Stancati – di ricambiare questa fiducia con i risultati in campo”. “Alessandro Stancati – ha commentato il ds Russomanno – rappresenta per noi un punto di riferimento importante oltre al fatto che crediamo nelle sue potenzialità fatte di: carattere, competenza, senso della mediazione e lungimiranza”. Il tecnico della compagine giallo-nera è già al lavoro insieme al Direttore Generale, Paolo Barbarossa, per l’allestimento della rosa giocatori. “Dovremo necessariamente muoverci – ha dichiarato Barbarossa – con il massimo dell’oculatezza cercando il giusto equilibrio tra qualità e costi in un momento di grande austerità per il Paese che non ha risparmiato neanche l’attività sportiva e dalla Legge Finanziaria varata dal Governo arrivano chiare indicazioni in tal senso. Non sarà facile – ha concluso Barbarossa – ma contiamo moltissimo sulla nostra maturata esperienza affinché il progetto si realizzi anche e soprattutto sotto questo importante aspetto investendo ad esempio molto sulla Juniores e sulla nascente scuola di calcio a cinque”. 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it