Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, che valzer di attaccanti

Cosenza, che valzer di attaccanti

Luca Pagliuso ha parlato con Umberto Varriale, bomber del Napoli Primavera, e sogna di portare in rossoblù Rachid Arma del Torino. Poi c’è “Re” Giorgio Corona.

corona_regiorgio

Giorgio Corona con la maglia del Taranto

Non solo Matteo Chinellato (19) per la prima linea rossoblù, ma anche diversi nomi che nel 4-2-3-1 di Mimmo Toscano andrebbero ad incastrarsi a meraviglia. Pedine eclettiche, polivalenti, capaci di giostrare con facilità sia lungo la fascia che da punta centrale. E’ il caso di Inacio Josè Joelson (25) della Reggina che nell’ultimo campionato ha giocato a Grosseto. Il brasiliano è un attaccante esterno che all’occorrenza fa la prima punta. Dal club di Lillo Foti i lupi cercano anche Benito Nicolas Viola (19), centrocampista. Tornando al reparto avanzato, il general manager ha sondato il terreno con un altro paio di elementi che si sono detti disposti a giocare in riva al Crati. Il nome più suggestivo, nonostante l’età, è “Re” Giorgio Corona (36). L’ex punta del Catania arriverebbe a Cosenza soltanto se lo scambio con Raffaele Biancolino (33) andasse in porto e se fosse disposto a ridursi lo stipendio. Calciatore che potrebbe usare la Sila come trampolino di lancio verso palcoscenici più importanti è Umberto Varriale (19) della Primavera del Napoli. Quando era tra gli Allievi ricevette un’offerta del Chelsea, ma scelse di restare in Italia. E’ una punta sinistra capace di grandi cose. In ultimo, si farà un tentativo con il Torino per Rachid Arma (25), marocchino del Torino che l’anno scorso beffò Pinzan con la maglia della Spal. Ha disputato un ottimo finale di stagione dopo aver visto solo panchina e tribuna. Lui vorrebbe stare in B, ma al San Vito sarebbe titolare inamobile. In ultimo, si segue sempre con più attenzione Lucas Longoni (25) del Catanzaro che unisce alla sua grande tecnica un’ottima vena realizzativa. (co. ch.)

Related posts