Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il saluto di Danti: “Grazie Cosenza”

Il saluto di Danti: “Grazie Cosenza”

L’attaccante silano vola verso Siena. “Penso di lasciare un buon ricordo. Avrei preferito restare un altro anno per portare la squadra in serie B”

danti_esulta_foto_tucciUn altro giovane calciatore cosentino che spicca il volo verso il grande calcio. Domenico Danti, da San Giovanni in Fiore, di strada ne ha già percorsa tanta e adesso però che arriva il difficile. Il suo passaggio al Siena lo porta diritto diritto in serie B, ed è adesso che dovrà dimostrare di avere le carte in regola per far bene anche in una squadra importante in un campionato difficile come quello cadetto. “Sono molto contento – afferma in dietta a Balla coi lupi su Rlb – perchè la serie B è sempre la serie B. Ma io avrei preferito restare un altro anno qui a Cosenza per portare in B tutta la squadra. Ho passato tre anni fantastici e spero di lasciare un bel ricordo di me”. Del suo futuro in bianconero ancora conosce poco: “Non ho ancora parlato con mister Conte, so solo che il ritiro dovrebbe essere verso il 10/11 luglio”. Dalla voce si capisce che Danti per questasua nuova avventura è molto emozionato: “Si è vero sono emozionato, ma non ho paura. Io devo solo fare ciò che so fare e sono sicuro che andrà bene”. Il furetto silano poi parte con i ringraziamenti: “Devo innanzitutto ringraziare i tifosi, che mi hanno sempre sostenuto anche nei momenti difficili. Poi un grazie va alla società per tutto ciò che ha fatto. Infine il ringraziamento più grande che va a mister Toscano che ha da sempre creduto in me”. Proprio su Toscano si lascia scappare anche un’altra battuta: “Non mi aspettavo che lo richiamassero, ma mi fa tanto piacere. Sono sicuro che con lui in panchina la prossima stagione del Cosenza sarà importante e magari riuscirà anche ad andare in B. Non ho bisogno di dargli consigli, lui sa già tutto ciò che deve fare. Una cosa è certa: lo chiamerò ogni domenica sera per tenermi informato del mio Cosenza”. Passa e chiude Danti che da domani penserà alla sua nuova avventura in cadetteria. In bocca al lupo Domenico. (d.m.)

Related posts