Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rose: “Il progetto va avanti.Con Carnevale è tutto ok già da venerdì”

De Rose: “Il progetto va avanti.Con Carnevale è tutto ok già da venerdì”

Il presidente di Confindustria Calabria: “Per me una stretta di mano vale più di una firma su un contratto. Tra il 5 e l’8 luglio definiremo il passaggio di quote. Sarà una società orizzontale dove le decisioni verrano prese democraticamente, compresa la scelta del presidente”.

de_rose_umberto

Il presidente di Confindustria Calabria,Umberto De Rose

La confusione regna sovrana nel Cosenza calcio, almeno è questo quello che qualcuno vuole fare credere. Oggi intervenendo alla trasmissione Balla coi Lupi su Rlb, il presidente di Confindustria Calabra Umberto De Rose ha provato a chiarire una volta per tutte le vicende societarie: “Dieci giorni fa ormai, il presidente Carnevale ha manifestato la volontà di verificare l’ipotesi di cedere il pacchetto azionario in suo possesso per motivi personali. Da allora mi sono attivato, su incarico di altri soci e dello stesso Carnevale, per trovare altri imprenditori per rilevare la società. Il mio intento da allora è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di imprenditori, per rendere forte la società. Una società organizzata orizzontalmente, anche perchè a Cosenza non c’è un imprenditore importante che da solo possa tenere le redini di una società importante come quella del Cosenza calcio. E dunque la mia volontà è quella di suddividere il 46% delle quote in possesso di Carnevale a nove imprenditori  che prenderebbero il 5/10% a testa per distribuire il carico e l’onere della gestione”. Chiaro fin qui De Rose, che va oltre anche per spiegare il motivo dei tempi dilatati. “Il nostro accordo prevedeva che Carnevale versasse dal canto suo il capitale rimanente e i documenti per la fidejussione. Anche perchè il tempo per questi adempimenti era stretto. Siamo rimasti che tra il 5 e l’8 luglio definiremo il tutto con il passaggio definitivo delle quote societarie. Il progetto dunque va avanti anche perchè ho già la disponibilità di almeno 9 imprenditori e ce ne sono anche altri che erano già disposti a consegnarmi gli assegni per questa operazione. E visto che anche Luca Pagliuso mi aveva dato la disponibilità a cedere parte delle sue quote penso che alla fine i nuovi ingressi societari saranno 13/14. Diciamo che tra 10 giorni saremo pronti con la nuova società”. Tra i nuovi soci non è mistero che ci sia anche Lucio Presta, il manager cosentino. “E’ vero lo incontrerò stasera e con lui discuteremo di tante cose. Non solo di calcio. Miriamo anche alla costruzioni di un’immagine nuova per il Cosenza calcio e chi meglio di lui…”. Nonostante però tutto sembrerebbe delineato, alcuni giornali riportano la volontà di Carnevale di restare in sella alla società, prefigurando un allontanamento del progetto De Rose. “MI stupirebbe e di molto – attacca De Rose – Venerdì il presidente Carnevale è venuto a trovarmi nel mio studio. Ci siamo stretti la mano da uomini veri, per me questo vale molto di più di una firma su un contratto. E poi voglio ricordare che io sto operando proprio sulla scorta di accordi presi con lui. Mi sembrerebbe molto strano che accadesse qualcosa di diverso”. Ultimo passaggio sulla carica di presidente. “Sono dell’idea che deve essere una figura che dedichi molta parte del suo tempo alla società e alla squadra. Per questo non è una carica che fa per me, visto il mio impegno istituzionale. Una volta formata la nuova compagine societaria si sceglierà democraticamente tra i soci chi può rappresentare non solo il Cosenza calcio ma la città di Cosenza. Potrebbe anche essere una figura esterna rispetto alla societrà. Diciamo una personalità importante. Ma sarà deciso collegialmente da tutti i soci vecchi e nuovi”.  (co. ch.)

Related posts