Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mirabelli con la valigia in mano. C’è già il nome del sostituto: Castagnini

Mirabelli con la valigia in mano. C’è già il nome del sostituto: Castagnini

Il direttore generale è prossimo all’addio nonostante i 4 anni di contratto. Al suo posto allacciati i contatti con l’ex capo degli osservatori della Juve. Farebbe il ds. Mirabelli ritrova la voce e fa un comunicato stampa?

castagnini_renzo

Renzo Castagnini, ex capitano dei lupi

E’ la prima volta forse che Mirabelli si trova in minoranza all’interno di una società. Non lo è mai stato perché la sua figura di solito è sempre quella di riferimento, ma stavolta pare non ci sia nessuno a fargli da scudo. Nonostante sia a Milano per cercare di piazzare qualche calciatore (dovrebbe tornare oggi o al massimo domani), sa bene che al suo rientro in città potrebbe dare l’addio al Cosenza. E’ legato al club da altri quattro anni di contratto, firmato prima dell’entrata in scena di Carnevale. Proprio col patron non ha mai trovato il feeling giusto. Memorabili alcune litigate come quelle sul lungomare di Rimini dove fu Chianello a mediare. Dopo l’uscita dell’ex ad, Mirabelli tentò strategicamente un avvicinamento al presidente ma i contrasti riemersero praticamente da subito. Poi c’è la storia della convivenza con Pagliuso jr. Cosenzachannel li definì in un azzeccatisismo articolo “il gatto e la volpe”, lasciando ai lettori la libertà di sceglie chi fosse chi. Nonostante i comunicati di facciata, era palese che la loro coesistenza non era ipotizzabile. Lotte intestine, riunioni infuocate e giochi di potere hanno attirato su Viale Magna Grecia nubi da temporale. Ma come si dice in questi casi, giusto per citare Leopardi, dopo la tempesta arriverà la quiete. Le parole di Umberto De Rose (“dal notaio andremo forse più in là”) hanno messo un punto grande come una casa al tira e molla dirigenziale. La parte che spalleggiava un cambio al vertice non l’ha spuntata, motivo questo che lascia intendere l’addio di cui sopra. Se saranno dimissioni o licenziamento non è dato a sapersi, ma tutto lascia intendere che l’accordo per la separazione verrà trovato con una buonuscita. A proposito però, sembra che nella giornata di oggi Mirabelli possa fare un comunicato stampa da divulgare agli organi d’informazione. Il passo successivo per il Cosenza sarà quello di tuffarsi a capofitto nel mercato e allestire una squadra che possa far innamorare di nuovo la gente. Nel frattempo i tre giornali locali (Calabria Ora, Quotidiano e Gazzetta del Sud) riportano oggi un’indescrezione importantissima. La società avrebbe già scelto il nome del futuro direttore sportivo: è Renzo Castagnini, ex capitano dei Lupi ed ex capo degli osservatori della Juventus. L’alternativa sarebbe Gianni Di Marzio. Gente, insomma, che a Cosenza non verrebbe per un campionato mediocre e sottotono come l’ultimo.  (co. ch.) 

Related posts