Cosenza Calcio

Cosenza gagliardo contro il Crotone

Ginestra porta in vantaggio i pitagorici su rigore, poi il pareggio di Ceccarelli e il 2-1 di Beati. Soddisfatto Stringara a fine partita: “Abbiamo creato molto”. Ufficializzato nel frattempo l’ingaggio del centrocampista Giacomini

stringara_spiega_i_movimenti

Il tecnico Stringara tra un tempo e l’altro

Buona amichevole per il Cosenza prima dell’esordio in Coppa Italia di domenica prossima. I rossoblù, pesanti sulle gambe, hanno mostrato diverse trame interessanti contro una formazione di categoria superiore che dal canto suo ha tenuto in mano il pallino del gioco per larghi tratti del match. Nonostante questo i rossoblù silani hanno creato più occasioni da rete rispetto alla formazione di Menichini. Il test è stato probante per ogni reparto perché anche quest’anno in riva allo Ionio è stata assemblata una squadra in grado di dire la sua in serie B. Sebbene sia ancora calcio d’agosto, i Lupi possono comunque dirsi soddisfatti del lavoro svolto sinora sia a livello societario che tecnico e possono affrontare il futuro immediato con un pizzico di fiducia in più che i veleni delle ultime settimane avevano messo sotto la cenere. Stringara adesso spiegherà a Castagnini cosa gli serve e da qui ad un paio di giorni è lecito attendersi almeno quattro o cinque innesti di qualità (un difensore, due esterni e una seconda punta). Se qualcuno andrà via, è normale che poi verrà rimpiazzato ma i suddetti colpi servono come il pane per coltivare ambizioni di vertice. Intanto la società ha ufficializzato l’ingaggio del centrocampista Giacomini lo scorso anno in forza al Rimini. Questa la nota del club: “Il Cosenza calcio 1914 comunica di aver raggiunto in data odierna l’accordo con il calciatore Andrea Giacomini, esterno sinistro classe ’87”.CRONACA. La tribuna dello stadio “Valentino Mazzola” è piena (circa 1500 gli spettatori) ed è divisa equamente tra i sostenitori delle due tifoserie. Scanditi di continuo dei cori contro la Tessera del tifoso. Parte meglio il Crotone che si porta spesso sul fondo cercando i cross per Curiale e Ginestra. Al 16′ disattenzione di Raimondi che in area di rigore smanaccia goffamente la palla. Non si può e il penalty è la logica conseguenza. Dagli undici metri Ginestra batte Petrocco. Ceccarelli dimostra che vuole restare a Cosenza e impegna un paio di volte un attento Concetti. La formazione di Stringara si rende pericolosa in un altro paio di occasioni, ma poco prima del break perviene al pareggio. Bellissimo scambio tra Roselli e Biancolino con il numero nove che libera al tiro Ceccarelli: questa volta arriva il gol per un pareggio meritato. Le squadre vanno a riposo sull’1-1, ad inizio ripresa tocca a Beati far pendere ancora l’ago della bilancia dalla parte del Crotone. Amoroso di Paola fischia una punizione per Galardo e soci, la palla è deviata dalla barriera e carambola in area di rigore. Il centrocampista è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla sfera e a siglare il 2-1. Il Cosenza non ci sta e crea gioco come piace al proprio allenatore. L’occasione giusta arriva intorno al 85′ con Gagliardi. Il talento delle formazioni giovanili si trova sul piede la palla del pareggio, ma da due passi spreca clamorosamente. Così il tecnico rossoblù a fine partita: “Sono soddisfatto della prova dei miei ragazzi. Abbiamo giocato bene contro una compagine di serie B. E’ normale che i carichi di lavoro si facciano sentire, guai se non fosse così ad Agosto. Abbiamo creato diverse occasioni, ecco perché sarebbe stato giusto un pareggio”.  (cosenzachannel.it)

 

Il tabellino

COSENZA (3-5-2): Petrocco (46′ Ameltonis); Ungaro (58′ Musca), Di Bari, Raimondi; Bernardi, Roselli (61′ st A. Fiore), S. Fiore, De Rose (84′ st Viscardi), Maggiolini (70′ Scarnato); Ceccarelli (61′  Olivieri), Biancolino (73′ Gagliardi). All.: Stringara

CROTONE (4-4-2): Concetti (46′ Belec); Crescenzi (58′ Correia), Viviani (55′ Vinetot), Abruzzese (69′ Terigi), Migliore (58′ Cabeccia); De Giorgio (60′ Ledesma), Beati (62′ Eramo), Galardo (61′ Hanine), Degano (60′ Cutolo); Curiale (64′ Napoli), Ginestra (64′ Uccello). A disposizione: Parfait, Mercurio. All.: Menichini

ARBITRO: Amoroso di Paola

MARCATORI: 17′ Ginestra ( rig.), 42′ pt Ceccarelli, 51′ st Beati

NOTE: Spettatori: 1500 circa. Ammoniti: Roselli, De Rose. Angoli: 8-7. Recupero: 0′ pt –  2′ st

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina