Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stringara: “Mi aspetto progressi dal Cosenza, ma non lo spettacolo”

Stringara: “Mi aspetto progressi dal Cosenza, ma non lo spettacolo”

Il tecnico è pronto all’esordio sulla panchina rossoblù, ma sa bene che difficilmente le due squadre saranno brillanti. “Il mercato? Voglio soltanto gente motivata”.

stringara_spiega_i_movimenti

Primo match ufficiale per Stringara

Scocca l’ora x E Stringara è pronto all’esordio sulla panchina del Cosenza. “E’ normale che sia un po’ emozionato, del resto la prima volta si ricorderà per sempre. Ad ogni modo non sono tipo che pensa a se stesso, metto davanti la squadra. In più sono un ex della Lucchese, quindi la partita assumerà un significato marcato”. La sfida con i rossoneri ai supporter silani rievoca tanti ricordi di serie B quando Marulla sfidava a suon di gol Paci e Rastelli. “Sono una neopromossa e come il Cosenza dello scorso anno e quindi hanno tanto entusiasmo dalla loro parte. Conosco molto bene diversi giocatori toscani, ma a prescindere da questo i Lupi giocheranno per vincere ogni domenica”. Il calcio d’Agosto ha una valenza relativa, ma è proprio da queste gare che gli allenatori traggono di solito indicazioni su come approcciarsi al campionato. “Mi aspetto ulteriori progressi dopo quelli annotati contro il Crotone, stavolta possibilmente portando a casa i tre punti e la qualificazione per il turno successivo. Sono consapevole che non sarà una partita spettacolare perché in questo periodo è difficile essere brillanti. I cariche della preparazione si fanno sentire, ma il gruppo sa che da domani si farà sul serio”. Uno sguardo anche al mercato: “Chi verrà a Cosenza dovrà lasciare a casa il proprio nome e mettersi a disposizione del collettivo. Voglio gente motivata che sudi la maglia e dia il massimo. Si può anche perdere, per carità, ma sul rettangolo verde bisogna vendere cara la pelle”. (cosenzachannel.it)  

Related posts