Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza si regala il Torino ai rigori. Battuta la Lucchese (5-3 d.c.r.)

Il Cosenza si regala il Torino ai rigori. Battuta la Lucchese (5-3 d.c.r.)

Dopo i gol di Musca e Michelotti la sfida si decide dagli undici metri. Determinanti gli errori dei toscani Biggi e Marasco

fiore_realizza_il_rigore_decisivo_e_regala_il_torino

Il rigore decisivo di Stefano Fiore

Il Cosenza passa il primo turno della Tim cup battendo la Lucchese ai calci di rigore. I tempi regolamentari si erano chiusi con il risultato di 1-1 grazie alle reti siglate da Musca al 47′ e di Michelotti all’89’. Ai calci di rigore gli errori sono stati di De Rose per i rossoblù e di Marasco e Biggi per gli ospiti. I silani adesso dovranno disputare il secondo turno domenica prossima contro il Torino.  Il Cosenza è arrivato alla prima sfida stagionale con un organico che presentava poche facce nuove rispetto allo scorso campionato. Stringara, ex della partita, aveva comunicato la formazione ieri pomeriggio e non sono mancate le novità. Fuori Maggiolini e Roselli, dentro Adriano Fiore e Ungaro con conseguente dirottamento di Bernardi sull’out sinistro come ai tempi della serie D. I toscani dal canto loro si sono presentati al San Vito con sei assenze importanti tra cui il bomber Marotta ex Gubbio. CRONACA. Le due squadre nei primi minuti si studiano e giocano prevalentemente a centrocampo. La prima occasione è della Lucchese che al 5′ con Grassi prova dalla distanza ma la palla finisce sopra la traversa. All’8′ il Cosenza prova a spingere con Ungaro sulla corsia di destra il suo cross però termina sulla schiena di un difensore rossonero. Al 10′ la Lucchese ci prova con Carloto dalla distanza, il suo tiro termina di poco a lato. Ritmi bassi in questo inizio di gara con la Lucchese più intraprendente rispetto ai silani. Al 19′ Biggi serve di tacco Michelotti che mette al centro per Grassi che di prima intenzione prova il tiro che però termina fuori. Al 20′ angolo di Adriano Fiore, la sfera arriva sui piedi di Raimondi che dai 25 metri prova il tiro calciando male. Al 24′ ancora pericoloso il Cosenza con Stefano Fiore, la sua stoccata dalla distanza, termina tra le mani di Pennesi. Al 28′ angolo di Grassi sul secondo palo, Ungaro interviene di testa allontanando la sfera. Al 29′ Cosenza pericolosissimo. Tutto è nato da un cross dalla destra di Bernardi, a vuoto la difesa rossonera, Ceccarelli colpisce di destro la sfera, che però, termina sulla schiena di Mariotti. Al 37′ Ceccarelli serve Adriano Fiore sulla sinistra che entra in area di rigore e prova il tiro ma la palla finisce sull’esterno della rete. Al 44′ De rose va via sulla corsia di dstra, Bertoli lo attera e viene ammonito. Subito dopo errore di Grassi che invece di spazzare la palla regala la palla a Biancolino che da dietro viene fermato irregolarmente da Lollini. Rosso per il difensore e calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Biancolino che incredibilmente calcia la sfera sul fondo. Subito dopo il penalty, l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Ad inizio ripresa Stringara manda in campo Olivieri al posto di Adriano Fiore. Favarin , invece, sostituisce Taddeucci e Grassi inserendo sul rettangolo verde Pezzi e Piccinni. Al 47′ i lupi passano subito grazie ad colpo di testa di Musca che raccoglie un angolo di Olivieri e batte Pennesi. La Lucchese cerca di spingere in cerca del pari ma i rossoblù si difendono bene senza lasciare spazi agli avversari. Al’ 64′ Michelotti dalla sinistra prova ad impensierire Petrocco senza, però, trovare fortuna. Al 70′ Stringara manda in campo Roselli al posto di Ceccarelli. Mentre Favarin toglie Pera ed inserisce Marasco. Al 76′ il direttore di gara ammonisce uno dei nuovi entrati Piccinni. I ritmi si sono abbassati e le due squadre non riescono più a creare azioni pericolose. All’89’ Michelotti batte Petrocco di piatto grazie ad un bel cross dalla destra di Biggi. Difesa rossoblù colpevole. Iniziati i tempi supplementari. Al 3′ t.s. Maggiolini entra in area dalla sinistra prova il tiro ma la sfera viene ribattuta. All’8′ t.s. gran pallonetto di Fiore per Roselli che davanti a Pennesi colpisce la sfera senza però riuscire a dare la giusta forza. Al’ 9′ t.s. ammonito Musca per un brutto fallo su Carloto. Al 14′ t.s. cross di Bernardi dalla destra, Maggiolini colpisce di testa ma la palla termina sul fondo. Al 15′ t.s. occasionissima per i lupi con De Rose che di sinistro colpisce la traversa dopo aver raccolto un bellissimo cross di Fiore. Provvidenziale il tocco dell’estremo difensore Pennesi. Iniziato il secondo tempo supplementare. Al 21′ t.s. Biancolino ci prova dal limitea giro, il suo tiro termina sopra la traversa. Al 22′ t.s. ancora una ghiotta occasione per il Cosenza. Olivieri entra in area di rigore dalla destra, mette dentro per Roselli che però non colpisce bene, la sfera termina sui piedi di Biancolino che non riesce a colpire a rete. Al 25′ Lucchese pericolosissima con Marasco che servito da Biggi manda la sfera di pochissimo a lato. Il sig. intagiata fischia la fine della gara. Si va ai calci di rigore. Dal dischetto sbagliano De Rose per i rossoblù e Marasco e Biggi per gli ospiti. Il penalty che porta i rossoblù al secondo turno è del capitano Setefano Fiore.
Il tabellino:
COSENZA (3-5-2): Petrocco; Musca, Raimondi, Di Bari; Ungaro (88′ Maggiolini), A. Fiore (46′ Olivieri), S.Fiore, De Rose, Bernardi; Ceccarelli (70′ Roselli), Biancolino. A disp: spazio De Luca, Fanucci, Maggiolini, Giacomini, Gagliardi. All. Stringara
LUCCHESE (3-4-3): Pennesi, Mariotto, Bertoli, Cheik, Lollini, Michelotti, Pera (75′ Marasco), Carloto, Taddeucci (46′ Pezzi), Biggi, Grassi (46′ Piccinni). A disp: Berti, Petri, Ferretti, Raffi. All. Favarin
ARBITRO: Intagliata di Siracusa
MARCATORI: 47′ Musca, 89′ Michelotti
NOTE: Terreno in ottime condizioni. Angoli 7-3 per la Lucchese. Ammoniti: Lollini, Bertoli, Cheik, Piccinni, Marasco, Roselli, Musca. Espulso: Al 44′ Lollini
SEQUENZA RIGORI: Maggiolini-Gol; Cheik-Gol; Olivieri-Gol; Michelotti-Gol; Bernardi-Gol; Biggi-Parato; De Rose-Parato; Marasco-Fuori; Fiore-Gol.

Related posts