Tutte 728×90
Tutte 728×90

Castagnini lancia segnali: “Voglio un Cosenza umile, ma presuntuoso”

Il direttore generale ammette che si sta lavorando per qualche altra operazione di mercato. “Inseguivo Essabr e Mazzeo da quando ho accettato l’incarico”.

castagnini_digg

Il direttore generale Castagnini

Castagnini sta regalando a Stringara una rosa forte, un organico che può dire la sua nelle parti alte della classifica. “Nessuno ha la certezza che a fine anno vinceremo il campionato, ma c’è l’obbligo di dare il massimo. Voglio che la mia squadra sia umile, ma anche presuntuosa. Credere di poter fare meglio servirà a partire col piede giusto”. Seduto in mezzo a Mazzeo e ad Essabr ha spiegato: “Li volevo entrambi sin dal primo giorno, ma mentre con Fabio l’intesa è arrivata subito, sono stato costretto a maltrattare un po’ Oussama. Mazzeo ha aspettato perché noi crediamo che lui sia un calciatore di B e anche lui voleva capire se ci fosse l’opportuità di restare tra i cadetti. Essabr invece mi ha richiamato e mi ha fatto capire che accettava Cosenza con entusiasmo. E’ giovane e gli errori del passato sono certo che li cancellerà in questo campionato”. Così invece sul mercato: “Non ho intenzione di parlarne per tutelare chi al momento fa parte del Cosenza Calcio. Cercheremo di chiudere qualche altra operazione perché crediamo che ci siano i presupposti, ma ciò non significa che arriveranno di certo altri elementi. Fatto sta che potrebbe arrivare magari qualche calciatore straniero”. Chi? Magari l’esterno destro uruguaiano Cristian De Luca Sosa (25)….    (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it