Tutte 728×90
Tutte 728×90

Petrocco chiude la porta: “Cosenza, voglio restare a lungo”

Petrocco chiude la porta: “Cosenza, voglio restare a lungo”

Il portiere fa chiarezza sulle voci di mercato e aspetta la gara contro la Juve Stabia per iniziare al meglio il campionato: “Vogliamo il massimo da questa stagione”.

petrocco_col_caschetto

Il portiere dei Lupi Giancarlo Petrocco

Giancarlo Petrocco è uno degli elementi più sorridenti dello spogliatoio rossobù. Lo scorso campionato ha saltato l’ultima parte di stagione per un infortunio gravissimo, dal quale però ne è uscito alla grande. “E’ stata una cosa un po’ anomala  nel mondo del calcio – dice – ma per fortuna sono riuscito a superarlo senza problemi. Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicino e mi hanno permesso di non mollare. Ecco perché leggendo le notizie di mercato e sapendo che forse qualcuno potrebbe andare via, mi spiace molto. Con tutti si è creato un grande rapporto di amicizia”. Così invece sulle voci che  riguardano lui. “Io non ne so niente, anzi mi piacerebbe restare a Cosenza non solo in questa stagione, ma anche per le prossime. Mi trovo benissimo con questo gruppo tecnico-dirigenziale, così come lo ero l’anno scorso. Ho sentito anche io parlare della Reggina, ma sia io che il mio procuratore ne siamo all’oscuro”. La squadra allestita da Castagnini per il numero uno rossoblù va già bene così. “Disponiamo di un grande gruppo: in ogni reparto siamo super coperti con gente che giocherebbe titolare in serie B. Pensate poi alla coppia di attaccanti Biancolino-Mazzeo: è la più forte della Lega Pro!”. Battuta finale dedicata al campionato. “Il girone B dicono sia più facile di quello settentrionale, ma noi giocheremo su campi infuocati e al cospetto di compagini che a livello di agonismo sono altre cosa rispetto a quelle del raggruppamento settentrionale. Io ho vinto già tanti campionati, ma in giro si dice che vincere a Cosenza sia qualcosa di particolare… beh, vorrei provare pure io questa sensazione”.  (co. ch.)

Related posts