Tutte 728×90
Tutte 728×90

Castagnini: “Sono le altre a dover aver paura del Cosenza”

Il direttore generale ha gradito la prestazione di domenica ammettendo che verrà rafforzato ancora l’organico. “Vedrete, cresceremo di partita in partita”.

castagnini_digg

Il direttore generale Castagnini

Oggi è stato il giorno della presentazione di Ayub Daud. Al suo fianco, in sala stampa, come è ormai consuetudine, c’era il direttore generale Renzo Castagnini che prima di parlare del nuovo arrivato è voluto ritornare sulla gara d’esordio vinta dai rossoblù per 2-1 contro la Juve Stabia. “Il Cosenza ha giocato con grande carattere. La partita mi è piaciuta molto e fra qualche domenica, quando la condizione fisica aumenterà vi posso assicurare che ne vedremo delle belle. Questa è una squadra che crescerà partita dopo partita e negli ultimi giorni di mercato cercheremo di rafforzarla ancora di più”. Il dg poi si è soffermato su Daud e sulla stima che ripone in lui. “Ayub è un ragazzo che conosco bene per averlo avuto nella Primavera della Juventus. Quando vestiva la maglia bianconera era coteggiato da tantissime squadre. Ha avuto delle stagioni di alti e bassi ma soltanto per colpa sua. Ha delle potenzialità enormi e noi ci aspettiamo che quest’anno cresca perchè  è la sua occasione e giocare in una piazza come Cosenza non ti capita tutti i giorni. Lo abbiamo fatto aspettare prima di accordarci ma adesso siamo tutti felici di averlo qui con noi”. Castagnini, successivamente, ha voluto mettere in chiaro alcune cose sulle avversarie che i lupi dovranno affrontare in questo campionato. “Non mi preoccupo di nessun avversario, credo che dovranno essere gli altri a preoccuparsi di noi, perchè siamo il Cosenza”. Ultima battuta dedicata a Maggiolini e Porchia che non sembrano rientrare nei piani di mister Stringara. “Posso solo dire che questi due giocatori fanno parte della rosa del Cosenza a tutti gli effetti. Se verranno ceduti sarà soltanto con il loro consenso, altrimenti saranno delle pedine importanti che daranno tanto per questo Cosenza”.   (Antonello Greco)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it