Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stringara non si fascia la testa: “Senza Biancolino faremo di necessità virtù”

Stringara non si fascia la testa: “Senza Biancolino faremo di necessità virtù”

L’allenatore del Cosenza prende di petto il fastidio che il pitone accusa al polpaccio ed aggiunge: “Nessuna paura, questa squadra ha valide alternative”.

04_-_lesordio_di_stringara

Stringara, alta la sua concentrazione

Paolo Stringara dopo l’infotunio di Bernardi, è alle prese con quello di Biancolino. Ma se il laterale destro sarà sicuramente out per lunedì sera, per il numero nove la speranza è l’ultima a morire. “Non dobbiamo fasciarci la testa. Nel calcio ci sta che un calciatore non sia al top prima di disputare una partita, ma se andiamo nel panico è la fine. La rosa per fortuna mi offre tante valide altrernative e Raffaele se recupera gioca sicuro, altrimenti al Liberati la maglia numero nove toccherà a qualcun altro. Non si scappa, le soluzioni sono queste”. In discussione non c’è il modulo: sarà 3-4-3. “Se Biancolino non dovesse farcela si giocheranno il posto nella rifinitura di domani Oliveri, Essabr e Daud. Gli ultimi due comunque saranno dalla partita”. Con il nuovo schema ne gioverà anche Stefano Fiore. “Paradossalmente dovrà coprire meno, perché il lavoro sporco toccherà agli esterni d’attacco e lui potrò concentrarsi a fare gioco e ad inventare. Ungaro? Davanti a lui mi tolgo il cappello. Si sta impegnando al massimo e sta migliorando ora dopo ora in una posizione che non è la sua”. Radio mercato parla di movimenti in essere da parte del Cosenza. Si parla di un attaccante, di un esterno destro e di un difensore. “Sono cose che riguardano Castagnini. Abbiamo parlato mille volte. Turienzo? Sì, è un calciatore che mi piace”. Turienzo (27) gioca nella Cavese ed è una punta alta un metro e novanta. Farebbe il vice Biancolino, ma al momento lamenta dei problemi muscolari. Così infine sulla Ternana. “E’ un avversario molto ostico. Riespetto alla scorsa stagione ha cambiato pochissimo, se non sbaglio soltanto qualcosa in difesa ed i due centrocampisti centrali. Noviello giostrerà alle spalle di Tozzi Borsoi, ma i rifornimenti arriveranno dalle fasce. Giocheremo a testa alta, consapevoli che arriveranno delle difficoltà, ma che noi ne creeremo altrettante”. (cosenzachannel.it)

 

Related posts