Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stringara: “Tifosi, date ancora un po’ di tempo al Cosenza. Faremo bene”

Stringara: “Tifosi, date ancora un po’ di tempo al Cosenza. Faremo bene”

L’allenatore apre a possibili accorgimenti tattici: “Valuterò se andare avanti in questo modo o pensare più all’immediato contro una Lucchese frizzante”.

stringara_suggerisce

Per Stringara tre pareggi ed una vittoria

Parte dal racconto del match contro il Taranto l’analisi di Paolo Stringara. Il tecnico, dopo quattro giornate ha raccolto 6 punti e la sua squadra ha alternato cose buone a momenti di black out. Il mister non fa drammi e chiede tempo. “Ho rivisto la partita pareggiata contro il Taranto e analizzato diverse situazioni di gioco. Nei primi dieci minuti la squadra di Brucato ha fatto poco e noi siamo scesi in campo con un buon atteggiamento. Poi loro hanno avuto un’occasione con Ciotola e noi siamo arretrati commettendo un grave errore. E’ chiaro che una squadra forte ed esperta ne approfitta. In più noi abbiamo lasciato il pallino del gioco  rischiando grosso. Nella seconda frazione ho visto una squadra volenterosa che ha mostrato di avere più grinta degli avversari ma tutto ciò non basta ed avrò da lavorare”. E Stringara sa anche da dove partire per migliorare le prestazioni della sua squadra. “Dobbiamo migliorare sotto il profilo dell’intensità e della condizione mentale. Bisogna scendere in campo aggressivi e pronti a schiacciare gli avversari nella loro area ed evitare di concedere metri a centrocampo”. Sa bene di dover fare un grosso lavoro sui suoi ragazzi e inizia a valutare l’opzione di un cambio di modulo. “Ho avuto tanti giocatori infortunati ed altri che devono entrare in condizione. In settimana valuterò se continuare con questa idea tattica o pensare più all’immediato”. Tradotto in soldoni, il tecnico rossoblù potrebbe optare per un 4-4-2 in modo da presentare in Toscana una squadra solida e pronta a spingere sulle corsie laterali. Per farlo bisognerà però recuperare qualche infortunato ma la situazione non è delle migliori. “Purtroppo abbiamo diversi giocatori fermi ai box ma spero di ritrovare qualcuno. Non sarà comunque facile perché Fiore e Biancolino vengono comunque da uno stop importante e non saranno pronti al massimo. In questo momento, ribadisco che è fondamentale non pensare ai singoli o agli assenti ma capire che quando attraversi un momento di difficoltà è importante limitare gli errori e giocare con convinzione”. Ultimo pensiero a quei tifosi che mugugnano e vorrebbero vedere bel gioco e punti da un Cosenza sicuramente in grado di offrire spettacolo. “E’ sacrosanto che i tifosi abbiano voglia di vittorie e sono contento di allenare in una piazza così esigente. Chiedo ancora un po’ di tempo perché sono convinto che quando la condizione generale sarà al top, questa squadra saprà divertire tutti.” (f.p.)

Related posts