Tutte 728×90
Tutte 728×90

Torna Giacomini, Stringara schiererà il Cosenza con la difesa a quattro?

Torna Giacomini, Stringara schiererà il Cosenza con la difesa a quattro?

Le concomitanti assenze di esterni destri di ruolo e di calciatori chiave nello scacchiere tattico, potrebbero indurre il tecnico a varare un nuovo modulo.

esssabr_sguscia_via

Oussama Essabr domenica giocherà

Il Cosenza non ha una fisionomia ben precisa, nè tantomeno Stringara ha intenzione di intestardirsi soltanto su un modulo. La duttilità della rosa permette all’allenatore di Orbetello di poter varare situazioni tattiche differenti secondo le esigenze della partita e dell’avversario. La Lucchese giocherà con un 4-3-3 molto veloce dove è in dubbio la presenza del bomber Marotta: schema identico a quello adottato dalla Cavese. In quell’occasione, i Lupi si presentarono con un modulo speculare dove Musca e Giacomini erano gli esterni bassi. La stessa cosa potrebbe avvenire al Porta Elisa dove l’assenza di Bernardi, e quasi sicuramente anche di Ungaro, indurranno il coach rossoblù a varare nuovamente la retroguardia a quattro. C’è un però. Sia a Cava che domenica contro il Taranto (Brucato ha scelto il 4-4-2, a tratti 4-2-4, ndr), il Cosenza ha retto meglio l’urto degli attacchi nemici quando si è sistemato con tre marcatori davanti a Petrocco. Da qui il dubbio che poi interesserà anche il centrocampo. A ballare per adesso sono tre schemi: il 3-4-3, il 4-3-3 e il 4-4-2. Nei primi due casi l’undici titolare sarebbe facilmente ipotizzabile, meno invece il più classico dei moduli. In difesa Di Bari tornerebbe alla sinistra di Raimondi, mentre come laterali di centrocampo si potrebbero azzardare due come Degano ed Essabr (o all’occorrenza riproporre il sempre valido Roselli), con la prima linea composta da Mazzeo e Matteini. In fase di possesso palla avremmo un vero 4-2-4, ma sposerebbe quanto detto ieri da Stringara in conferenza stampa. L’allenatore vuole giocare all’attacco.  (cosenzachannel.it)

Related posts