Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ritorna il “treno” Giacomini: “A Lucca per fare punti pesanti”

L’esterno sinistro, al rientro dopo lo stop, predica calma e sangue freddo: “La squadra sta trovando il ritmo giusto, vedrete presto un gran bel Cosenza”.

giacomini

Giacomini, un treno sulla corsia sinistra

E’ indubbiamente fra le intuizioni migliori di questo mercato rossoblù Andrea Giacomini (22), esterno che nelle prime partite stagionali ha messo in mostra qualità e tanta corsa. Il calciatore romano ha dovuto assistere al match pareggiato con il Taranto dagli spalti, per via del rosso rimediato contro la Cavese ma è già pronto a riprendere il suo posto sulla fascia. “Dispiace per l’espulsione perché ho lasciato la squadra in dieci penalizzando i miei compagni. Dopo il primo giallo ho badato a controllare il diretto avversario facendo attenzione a non far fallo ma sappiamo tutti come è andata e ora è importante non ripetere quell’errore. Con il mister – continua Giacomini – abbiamo analizzato il match e Stringara mi ha detto di temporeggiare ed evitare entrate dure o situazioni che possono penalizzare la squadra”. E’ pronto a ripartire l’esterno che ritroverà quasi certamente il suo posto sulla corsia esterna. Giacomini è soddisfatto del ruolo scelto per lui da Stringara. “Il sistema di gioco scelto dal mister mi piace molto ed esalta le mie qualità. Riesco a difendere e ad affondare cercando il cross e sono carico in vista del rientro in campo. Ho voglia di far bene con questa maglia e farò di tutto per migliorare sempre le mie prestazioni”. A tal proposito, il calciatore ex Rimini ha già trovato il giusto feeling con le punte e spiga quali sono le qualità dei suoi compagni. “Per un giocatore che interpreta il mio ruolo, è fondamentale conoscere bene i movimenti delle punte. Biancolino preferisce i palloni alti da finalizzare, Matteini si trova a suo agio palla al piede, mentre Degano è un calciatore che taglia in due le difese ed è fondamentale servirlo in profondità. Stiamo lavorando per migliorare i sistemi di gioco e sono certo che faremo bene”. Intanto però il Cosenza non sembra aver espresso ancora il suo potenziale. Giacomini chiede tempo e non fa drammi. “Sono convinto che questo collettivo sia in grado di fare la voce grossa. Non siamo partiti al meglio ed è naturale perché bisogna trovare il ritmo ma il mister sta modellando la squadra e vedrete che uscirà il vero valore di una compagine ben attrezzata”. Lavorare e sudare è l’unica ricetta che conosce l’esterno, già proiettato alla trasferta in terra di toscana. “A Lucca non sarà facile. Loro hanno iniziato bene ed hanno buone qualità. Proveranno a vincere fra le mura amiche ma noi non ci accontenteremo del pari ed andremo li per portare a casa i tre punti”. (f.p.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it