Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stringara: “La vittoria ci dà entusiasmo ma dobbiamo lavorare ancora molto”

Stringara: “La vittoria ci dà entusiasmo ma dobbiamo lavorare ancora molto”

Il tecnico del Cosenza non si esalta per il blitz di Lucca aggiunge: “Mi è piaciuto lo spirito di sacrificio di Degano. Esprime pienamente ciò che vorrei dalla squadra”.

stringara_d_le_indicazinoni_giuste

Stringara dà le indicazinoni giuste

E’ un Paolo Stringara dai due volti quello che nel pomeriggio di oggi ha affrontato i microfoni per analizzare i tre punti conquistati nella battaglia del Porta Elisa. Il mister dei silani è sicuramente soddisfatto per la vittoria strappata con grinta e coraggio ma ha ancora da migliorare diversi aspetti nel suo scacchiere. “E’ normale essere contenti perché abbiamo fatto bottino pieno in un campo difficile ed ho visto una squadra vogliosa e determinata. I tre punti ci danno morale ed entusiasmo ma non basta un successo per cancellare i problemi della squadra. Sono  consapevole che c’è tanto da migliorare ma il gruppo reagisce bene e con il lavoro riusciremo a limare tutte quelle situazioni di gioco che rischiano di crearci problemi”. Oltre alla vittoria resta un altro dato molto confortante. La difesa rossoblù subisce poche reti, fattore che fa ben sperare tifosi e soprattutto il tecnico che chiede sacrificio ai suoi. “E’ importante blindare la porta ma nel calcio è fondamentale fare una rete in più degli avversari. Voglio una squadra equilibrata e pronta al sacrificio. In questo senso è da elogiare la prova di Degano che domenica ha fatto tutto ciò che gli ho chiesto. E’ rientrato, ha controllato gli avversari e nonostante il rosso ha offerto una prova davvero incoraggiante. E’ questo lo spirito che vorrei vedere in allenamento e in campo perché nel calcio, a tutti i livelli, se non giochi per la squadra non vai da nessuna parte”. Si gode i tre punti Stringara ma è già pronto ad andare avanti per trovare altri successi e altre prestazioni confortanti. Ecco la sua ricetta. “Bisogna continuare a lavorare sulla mentalità dei ragazzi, evitare altri rossi e recuperare gli infortunati. Il gruppo è sicuramente in crescita. Ho visto una buona prova da Mazzeo e il mio compito è quello di mettere tutti nelle condizioni migliori per far bene. Abbiamo trovato tre punti contro la Lucchese, una di quelle squadre che come l’Atletico Roma è spinta dalla fame di successi. Sono compagini che al momento viaggiano sulle ali dell’entusiasmo ma sono certo che con il lavoro si può colmare questo gap. Inoltre, voglio ribadire a tutti che questo è un gruppo davvero solido. Prima del match di domenica i ragazzi fermi ai box hanno voluto salutare la squadra e stare vicini a chi è andato in campo ed in particolare ho sentito Biancolino che ha voglia di giocare per far gol. C’è tanta voglia di far bene ed ora bisogna esprimere tutti questi fattori in campo e trasformarli in risultati positivi”. Ed è proprio questo che serve al Cosenza. La squadra ha collezionato una buona serie di risultati positivi ma per puntare in alto c’è bisogno di successi. Stringara conferma. “La vittoria maturata domenica ci ha permesso di dare continuità ai nostri risultati ma sappiamo bene che la squadra ha i mezzi per puntare al primato e per fare questo deve iniziare a correre. Serve un buon filotto di vittorie ed è questo il nostro obiettivo”.  (f. p.)

Related posts