Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Pisa: le pagelle di Renzetti

Cosenza-Pisa: le pagelle di Renzetti

Pochi calciatori hanno raggiunto la sufficienza nel match contro il Pisa. Da segnalare la prestazione da leader di Raimondi e i progressi fatti da Mazzeo.

raimondi_il_migliore

Raimondi, anche ieri è risultato 
il migliore dei suoi (foto mannarino)

Al San Vito non è andato in scena un bel match. Tutt’altro. Il Pisa ha meritato il pareggio e forse anche qualcosina in più. Il Cosenza dal canto suo ha mostrato dei passi indietro evidenti rispetto alla bella prestazione di Lucca sebbene Stringara, senza colpe, abbia dovuto schierare una formazione obbligata. Male Giacomini e Daud, mentre tutti gli altri si sono attestati poco sotto la sufficienza. Da segnalare le belle prestazioni di Raimondi, sempre più signore della difesa, e di Mazzeo che nel primo tempo ha dato un piccolo saggio di ciò che sa fare. L’impressione è che la squdra abbia terribilmente sentito la mancanza di Stefano Fiore, vera fonte di ispirazione del gioco dei Lupi. Spesso, infatti, erano le idee vincenti a mancare. Ecco tutti i voti:

PETROCCO: voto 6,5 Ha fatto il suo lavoro senza affrettare i tempi. Ha sbrogliato qualche situazione imbarazzante, ma per il resto normale amministrazione.
MUSCA: voto 5,5 Non è riuscito quasi mai ad anticipare il proprio uomo e spesso ha fatto arretrare la propria linea difensiva.
RAIMONDI: voto 6,5 E’ l’unico calciatore sempre lucido della retroguardia che aiuta il compagno in difficoltà. Ha tanta classe da uscire anche palla al piede sulla metà campo avversaria.
DI BARI: voto 5.5 Discorso simile fatto per Musca, ma lui è valido specialmente nel secondo tempo quando dalle sue parti il Pisa trovava vita facile
ROSELLI: voto 5,5 Ha fatto il suo giocando il primo tempo in una posizione per lui anomala, ma ha comunque sofferto. Spostato in mezzo non si è distinto più di tanto.
DE ROSE: voto 5,5 Meno bene delle altre settimane, anche lui non si distingue dal grigiore collettivo.
COLETTI: voto 5,5 Nel primo tempo sembrava avesse inizato bene, poi è via via scomparso. Nella ripresa è stato addirittura sostituito.
GIACOMINI: voto 5 Irriconoscbile. Mai sceso sulla fascia, non ha mai creato dei problemi. Male sia in chiave offensiva che difensiva nella ripresa quando Obodo ha dominato sulla corsia di sua competenza.
DAUD: voto 5 Ha sbagliato tanti palloni, molte anche facili. Da rivedere.
MAZZEO: voto 6 Ha giocato un gran primo tempo smistando tanti palloni e cavalcando la linea tra attacco e centrocampo. Nella ripresa si è spento come tutta la squadra. Fisicamente non ha ancora i novanta minuti. 
ESSABR: voto 5,5 Ragazzo molto veloce che si è messo in evidenza per la sua voglia di fare, ma non ha quel fisico che una gara del genere avrebbe richiesto.
subentrati:
FANUCCI: voto 5,5 E’ entrato male. Con la palla tra i piedi è andato in difficoltà ed anche quando doveva difendere ha lasciato a desiderare.
BIANCOLINO: voto 6 Il giudizio è di incoraggiamento perché ritornava dall’infortunio e questa squadra non può prescindere da lui.
GAGLIARDI: SV

STRINGARA: voto 6 Mette una squadra senza big perché sono tutti fermi. La formazione disegnata è obbligata e non poteva fare altro.

CHI E’ ALESSANDRO RENZETTI
Alessandro Renzetti nasce a Grosseto il 21 febbraio del 1955. Centrocampista di indubbie qualità tecniche (specialista dei calci di punizione) esordisce con la maglia del Cosenza il 28-9-1980 in Cosenza-Giulianova 2-2. Con la maglia rossoblù colleziona 110 presenze (99 in campionato e 11 in Coppa Italia) con 12 reti (10 in campionato e 2 in Coppa Italia). Opinionista di Radio Libera Bisignano.

RENZETTI Alessandro
Grosseto – 21.02.1955
Centrocampista – m. 1.77; kg. 76
Prov. dal Messina; poi dal Potenza
Esordio: 28.09.80 Cosenza-Giulianova 2-2

Campionato Serie Presenze  Reti
  1980-81     C1        19         1 (1)
  1981-82     C2        28         4
  1982-83     C1        23         4 (1)
  1983-84     C1        29         1
 Totale          –         99        10 (2)

Coppa Italia Serie Presenze  Reti
  1980-81      C          1         –
  1981-82      C          4       1 (1)
  1983-84    A-B-C     6       1 (1)
   Totale             –  11        2 (2)

Related posts